martedì,Novembre 29 2022

Bova, Comune sottoscrive protocollo con Ic Galilei-Pascoli di Reggio

Marino: «Uno strumento per coniugare la crescita dei nostri giovani con la valorizzazione dell'immenso patrimonio»

Bova, Comune sottoscrive protocollo con Ic Galilei-Pascoli di Reggio

Comune di Bova e Istituto Comprensivo Galilei – Pascoli di Reggio Calabria uniti per la valorizzazione del territorio metropolitano.

A suggellare una comune visione di crescita territoriale tra il comune di Bova e l’Istituto scolastico reggino è stata la firma di un protocollo d’Intesa sottoscritto, per l’Ente dal vicesindaco con delega alla Pubblica Istruzione, Gianfranco Marino, e per l’Istituto Scolastico dal Dirigente Lucia Zavettieri.

La sottoscrizione

«Ormai da anni – spiega il vicesindaco Marino – il nostro Comune ha inteso rivolgere un’attenzione particolare alle scuole di ogni ordine e grado e alle
Università del territorio Metropolitano e della Regione più in generale, nell’intento di coniugare la crescita dei nostri giovani con la valorizzazione dell’immenso patrimonio materiale ed immateriale di uno dei centri più belli d’Italia.

L’idea di formalizzare una comunione di intenti attraverso la
sottoscrizione di un protocollo d’intesa è assai più che simbolica e vuole rappresentare la possibilità di dotarci di uno strumento utile a porre in essere una serie di iniziative di carattere culturale e formativo rivolte ad alunni e personale docente. Mi riferisco nello specifico ad appuntamenti tematici divulgativi da tenere nei locali dell’Istituto nel corso dell’anno e ad uscite programmate sul territorio per far conoscere ai ragazzi, dal vivo le caratteristiche del nostro centro», spiega ancora il vicesindaco con delega alla Pubblica Istruzione, Gianfranco Marino.

Le finalità

«Tra le principali attrattive rivolte specialmente ai più piccoli, spicca il Museo di Paleontologia e Scienze Naturali dell’Aspromonte. I ragazzi della scuola primaria e della secondaria di primo avranno la possibilità
di vivere un’esperienza unica, diventando Paleontologi per un giorno cimentandosi nella ricerca, la pulizia e la catalogazione di reperti, nell’apposita sala didattica allestita all’interno dei locali del
museo.

La sottoscrizione del protocollo – conclude Marino – per la quale ringrazio il Dirigente, l’avvocata Lucia Zavettieri, sensibile al nostro invito, fa da apripista ad un fitto programma di collaborazioni che ci vedrà lavorare fianco a fianco con molti Istituti scolastici di ogni ordine e
grado, presenti su buona parte del territorio Metropolitano, un percorso lungo tutto l’arco dell’anno, che vedrà come elemento nevralgico il Museo di Paleontologia per quel che concerne le scuole primarie e secondarie di primo grado, e quello della lingua greca intitolato al glottologo tedesco
Gerhard Rohlfs, per gli Istituti secondari di secondo grado», conclude il vicesindaco con delega alla Pubblica Istruzione, Gianfranco Marino.

Articoli correlati

top