mercoledì,Febbraio 28 2024

LA SEGNALAZIONE | Reggio, via Caserma è una trappola: «Lavori mai finiti, e forse iniziati»

Residenti e non fanno notare come la strada che costeggia il Consiglio regionale sia impraticabile e pericolosa: è l’unica che porta alla scuola “Gulli”

LA SEGNALAZIONE | Reggio, via Caserma è una trappola: «Lavori mai finiti, e forse iniziati»

«Scrivo in merito ad un problema che affligge una zona nevralgica della nostra città e cioè la zona di via Cardinale Portanova dei presi del Policlinico. In tale zona vi è la via Caserma, che costeggia, lato monte, il terreno di pertinenza del Consiglio Regionale; è l’unica strada che permette di raggiungere e di allontanarsi dalla scuola Gulli (ex scuola Marconi)».

A scrivere è un residente della zona in questione, l’ingegnere Duilio Dieni che prima di ricorrere agli organi di informazione ha interessato della questione gli enti interessati, vale a dire il Comune di Reggio Calabria e il Consiglio regionale, non ricevendo ad oggi alcun riscontro.

Si tratta di una «piccola strada a senso unico, tempestata di buche, che si congestiona moltissimo nelle ore di entrata e di uscita delle scuole e non solo. Il traffico che si genera in tali orari, e non solo, costituisce un vero e proprio pericolo pubblico anche ipotizzando il passaggio di una autoambulanza o un mezzo dei vigili del fuoco a servizio della scuola o degli altri edifici della zona».

L’ingegnere Dieni mette a disposizione delle foto in cui campeggia un cartello: «erano stati appaltati dei lavori per l’allargamento della strada a spese di una piccola parte di terreno di pertinenza del Consiglio Regionale, lavori mai terminati e forse iniziati. Nel corso degli anni tutta la strada e la via Sacco (traversa di via Caserma) è sempre più degradata – conclude il professionista – presenta un manto con parecchie buche e non viene raccolta la spazzatura in modo regolare».

Agli enti preposti una risposta, si spera in tempi europei.

Articoli correlati

top