giovedì,Febbraio 29 2024

Reggio, la rigenerazione urbana del Tempietto tra percorsi benessere e aree ludiche – FOTOGALLERY

La giunta ha approvato il progetto definitivo esecutivo impegnando quasi 600 mila euro. L’obiettivo è migliorare lo spazio pubblico e l’utilizzo dei servizi connessi

Reggio, la rigenerazione urbana del Tempietto tra percorsi benessere e aree ludiche – FOTOGALLERY

«Ridefinire gli spazi pubblici del centro storico attualmente in stato di degrado e di abbandono, attraverso un sistema unitario ed identitario che possa riqualificarle e attrezzarle con servizi per la collettività legati allo sport ed al tempo libero». Questo, in sostanza la ratio dell’intervento denominato “Installazione di strutture funzionali alla rigenerazione urbana della Città di Reggio Calabria”, per l’importo complessivo di 594.750 euro, approvato in giunta lo scorso 23 marzo, e finanziato all’interno del Programma Operativo Regionale POR Calabria Fesr-Fse 2014/2020.

Gli interventi di progetto «rappresenteranno il volano dell’idea di rigenerazione organica estesa all’intera città» ma sarà sviluppata in ambiti circoscritti e, come in questo caso nell’area del vecchio Tempietto. Il progetto interessa due lotti funzionali rispettivamente: – Area percorsi benessere di circa 472,00 mq.; – Area My Equilibra di circa 312,00 mq.

«Nel primo lotto sono previste due aree ludico sportive distinte mediante separazioni artificiali (panchina in polietilene riciclato) che consentono specifiche attività alle diverse fasce di età. Nel secondo lotto sarà installata una struttura caratterizzata dal design unico, tecnologie produttive all’avanguardia».

Gli obiettivi che si intende raggiungere, hanno come finalità: l’inserimento di servizi per il benessere fisico e le discipline sportive, integrati con le strutture sportive presenti nel contesto urbano; il potenziamento ed il recupero degli spazi pubblici fruibili e la creazione di nuovi spazi indirizzati all’incremento della socialità e delle relazioni di prossimità; l’aumento del comfort ambientale urbano in termini di coesione sociale.

Percorsi benessere

Questo lotto del progetto – si spiega nella relazione del progetto definitivo esecutivo dell’architetto Edoardo Africa con la consulenza agronomica del dottor Antonio Maria Caridi – prevede la creazione di due aree fortemente connesse, una dedicata al benessere fisico degli adulti e l’altra dedicata ai più piccoli con l’istallazione di strutture innovative e con l’obiettivo di sviluppare e potenziare importanti capacità dei ragazzi: fisiche, cognitive, creative e sociali.

Nella prima area dello sviluppo di circa 168 mq. verrà realizzato un parco Calistenichs attraverso la combinazione di diverse attrezzature per il benessere fisico di una vasta gamma di fruitori, dall’agonista al principiante. Nello specifico saranno installate attrezzature minime tipiche dell’allenamento a corpo libero e altre che utilizzano pesi addizionali rispetto a quello corporeo. In altre parole una sorta di palestra all’aperto, con percorso workout, barre parallele, panca inclinata, pull down, leg press, bici, panca lombare, ecc.

Mentre il secondo lotto è dedicato ai ragazzi di età compresa tra gli 8 e i 15 anni, idealmente suddiviso in due macroaree rispettivamente di 237 mq. e 67 mq., e ospita attrezzature innovative tra le quali: attrezzatura da arrampicata, giostra ad anello rotante, cupola sensoriale, giostra multispinner.

Area My Equilibra

Questo lotto funzionale prevede l’istallazione di «un albero stilizzato a 6 foglie dal design unico, ispirato alla natura completato con sbarre per trazioni e parallele, impiegato per sviluppare rapidamente forza, coordinazione, equilibrio ed agilità». Questa combinazione di design, arte e fitness, mira a ispirare le persone a condurre un sano stile di vita ed integra e completa la dotazione di attrezzature sportive con un occhio di riguardo al designer ed al decoro urbano.

«L’intervento si completa con la cordonatura delle aree con cordoli in cls a sezione rettangolare, con la messa a dimora di piante arbustive da ornamento, in grado di resistere al caldo estivo, al freddo invernale ed alla presenza del mare nelle immediate vicinanze e con la realizzazione dell’impianto di irrigazione. Per quest’ultimi aspetti di dettaglio si fa riferimento agli elaborati specialistici, parte integrante del progetto esecutivo».

Articoli correlati

top