venerdì,Luglio 19 2024

Reggio, al via le analisi di vulnerabilità sismica sugli edifici scolastici cittadini

Nucera: «Intervento fondamentale per la sicurezza della comunità scolastica»

Reggio, al via le analisi di vulnerabilità sismica sugli edifici scolastici cittadini

Sono partiti i lavori di analisi e diagnosi assegnati tramite la gara europea a procedura aperta per l’affidamento dell’appalto dei servizi tecnici di architettura e di ingegneria relativi, volti alla “verifica della vulnerabilità sismica di 23 edifici scolastici di proprietà comunale“. A darne notizia in una nota è l’assessore all’istruzione e all’edilizia scolastica del comune di Reggio Calabria, Lucia Anita Nucera.

«Si tratta di lavori di analisi appunto – evidenzia l’assessore – che consentiranno di avviare un cronoprogramma diviso per fasi a cui gli affidatari dovranno attenersi e che consentiranno poi, di mettere a norma gli istituti scolastici interessati tramite interventi necessari e importanti che mireranno a risolvere le vulnerabilità sismiche».

Gli istituti scolastici interessati sono: Scuola materna e primaria Villa San Giuseppe, scuola materna e primaria Santa Caterina, scuola secondaria di primo grado Pirandello, scuola secondaria di primo grado Vitrioli, scuola materna “Parco Caserta”, scuola primaria Frangipane, scuola materna e primaria Sambatello, scuola materna e primaria Rosalì, scuola secondaria di primo grado De Amicis, scuola secondaria di primo grado Corrado Alvaro, scuola materna e primaria Arangea, scuola secondaria di primo grado De Gasperi, scuola secondaria di primo grado G. Moscato, scuola materna e primaria Trunca, scuola primaria San Gregorio, scuola secondaria di primo grado Nosside – Pythagoras, scuola “Cassiodoro”, istituto Orazio Quarnaro, istituto Dante Alighieri, distaccamento Dante Alighieri, scuola secondaria di primo grado Klearcos, scuola secondaria di primo grado Galluppi, scuola secondaria di primo grado Melissari.

«Continua la nostra azione – spiega l’assessore Nucera – di controllo, vigilanza e adeguamento degli istituti scolastici reggini. Sin dal mio insediamento, ho lavorato per ripristinare e riportare alla normalità la situazione delle infrastrutture scolastiche attraverso interventi mirati e un dialogo continuo con i dirigenti scolastici. I lavori in questione – afferma l’assessore – permetteranno una prima diagnosi della sicurezza degli edifici».

La procedura, avviata su indirizzo del sindaco Giuseppe Falcomatà, ha un importo è di un milione di euro, finanziato nell’ambito del Patto per lo sviluppo della Città Metropolitana di Reggio Calabria. L’affidatario dovrà produrre per ogni edificio oggetto di analisi un fascicolo del fabbricato e piano di indagine, un’analisi storico critica, relazione sui risultati delle indagini, rilievo geometrico strutturale, relazione sulla caratterizzazione dei materiali, relazione geologica e geotecnica, relazione tecnico descrittiva, una relazione di calcolo e tabulati di analisi, relazione di sintesi delle verifiche di vulnerabilità. una scheda di sintesi della verifica sismica di edifici strategici ai fini della Protezione Civile o rilevanti in caso di collasso a seguito di evento sismico secondo il modello predisposto dalla Sezione Servizio Sismico Nazionale della Protezione Civile, sintesi degli interventi mitigatori del rischio, relazione finale.

«Ringrazio il settore lavori pubblici e manutenzione – conclude l’assessore -il dirigente Barreca, il R.U.P ing. Giuseppe Mauro, il D.E.C ing. Michele Tigani, il D.O. dott. Giuseppe Chirico».

Articoli correlati

top