mercoledì,Aprile 17 2024

Limina, si va verso la chiusura della galleria solo in orario notturno

E’ quanto emerge dall’incontro ancora in corso in Regione con i sindaci di Locride e Piana. Fragomeni: «Soluzione positiva»

Limina, si va verso la chiusura della galleria solo in orario notturno

La galleria Limina sulla Jonio-Tirreno sarà chiusa per lavori di manutenzione ma solo in orario notturno, garantendo il transito dei mezzi di soccorso da e per l’ospedale di Polistena. È quanto trapela dall’incontro ancora in corso alla cittadella regionale tra il governatore Roberto Occhiuto e una delegazione di sindaci di Locride e Piana. Presenti a Germaneto anche Anas e sindacati. Tale ipotesi, non ancora ufficiale, eviterebbe la chiusura totale di 20 mesi prospettata qualche settimana fa dall’Anas. La proposta sarà infatti portata all’attenzione del Ministero nei prossimi giorni dal presidente della giunta regionale.

«Abbiamo lavorato intensamente in queste settimane, con un tavolo permanente tra Regione e Anas. Sono molto felice – afferma il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto – perchè quasi sicuramente la galleria Limina non chiuderà, e così nessuna parte della Calabria rimarrà isolata.
La Regione, con il direttore generale Claudio Moroni, ha avanzato una proposta: mettere in sicurezza la galleria lasciandola aperta al transito dei veicoli.
Con questo schema ci saranno solo chiusure notturne e limitate: le ambulanze, invece, potranno sempre passare.
Abbiamo verificato questa possibilità con Anas, e questa nostra idea sembra praticabile.
Con l’impegno, la professionalità e l’abnegazione, anche le situazioni più complesse possono essere risolte. Siamo ottimisti». Ha dichiarato ancora il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto.

«La soluzione prospettata dal Presidente Occhiuto coglie gli elementi che da subito avevo sottolineato come indispensabili: non si può chiudere, si trovino soluzioni alternative – è il commento del sindaco di Siderno Mariateresa Fragomeni, presente al vertice di Germaneto – La chiusura notturna e la costruzione della terza “canna” (d’emergenza) sono una ipotesi positiva, che tiene insieme sicurezza e sviluppo. Occorre vigilare. Credo che il protagonismo dei sindaci, di tutti quelli che si sono spesi in questa battaglia, stia dando i suoi frutti».

«Si apre una importante e nuova prospettiva» è il commento dell’assessore regionale e già sindaco di Locri Giovanni Calabrese, anche lui presente all’incontro con i sindaci.

«Soddisfatto per la riunione appena terminata presso la sede della Regione Calabria. Settimane di lavoro intenso portato avanti dal nostro Presidente Roberto Occhiuto, a cui non ho mai fatto mancare il mio personale supporto in qualità di rappresentante istituzionale del territorio, stanno infatti per determinare il miglior epilogo possibile sul tema della paventata chiusura della galleria della limina.
È stata illustrata – ha spiegato il consigliere regionale Giacomo Crinò – alla presenza dei Sindaci e dei rappresentanti sindacali, una possibile ipotesi che evita la chiusura della stessa. Si attende l’ufficialità, ma sarà ragionevolmente accolta da Anas la soluzione che il Presidente della Regione ha individuato e che consente di far tirare un sospiro di sollievo a tutta la cittadinanza legittimamente preoccupata. A coloro i quali si sono lasciati andare ad affermazioni poco obiettive e strumentali la nostra Regione e questa maggioranza politica, di cui mi onoro di fare parte, intende rispondere con i fatti e con il buon governo», ha dichiarato il consigliere regionale Giacomo Crinò.

«L’instancabile lavoro svolto a Roma dal presidente Occhiuto, sollecitato costantemente da noi consiglieri regionali e attraverso una serrata interlocuzione con i vertici dell’Anas, abbiamo ottenuto oggi un risultato straordinario consistente nella programmazione dei lavori di manutenzione in orario notturno, evitando così la chiusura al transito della galleria di valico per circa due anni». Queste le dichiarazioni del segretario questore del Consiglio Regionale, Salvatore Cirillo.

top