venerdì,Luglio 19 2024

Reggio, celebrata alla “Montessori” la Giornata dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

Con un meeting che la visto la partecipazione del Satellite Diritti Umani del Lions Club Carate Brianza Cavalieri, del Lions Club Reggio Calabria Rhegion e dell'ex garante Marilina Intrieri

Reggio, celebrata alla “Montessori” la Giornata dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

Nella scuola per l’Infanzia “Montessori” di Reggio Calabria è stata celebrata la “Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”, con un meeting in cui sono intervenuti oltre alla dirigente del Montessori Anna Aloi, anche Eliana Carbone, presidente del Satellite Diritti Umani del Lions Club Carate Brianza Cavalieri, il presidente del Lions Club Reggio Calabria Rhegion Sebastiano Bellini e da remoto l’onorevole Marilina Intrieri, già garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Calabria e attualmente presidente nazionale di Child’s Friends e direttore responsabile della Rivista in “diritto di famiglia e pedagogia della persona” Ad Maiora. 

Ha introdotto l’argomento Eliana Carbone che ha evidenziato come con questa Giornata, si vuole ricordare che il 20 novembre del 1989 è stata approvata dall’Onu la Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza, dove è stato riconosciuto in maniera preminente che i bambini sono titolari di diritti e prima di tutto devono poter godere di parità di trattamento senza discriminazioni per il sesso, origine, cittadinanza, lingua, religione, colore della pelle, disabilità e opinioni politiche; che deve essere perseguito dalle famiglie e dalle Istituzioni in via prioritaria l’interesse superiore dei bambini; e che i bambini devono poter accedere all’assistenza sanitaria ed all’istruzione, essere protetti da abusi e potere esprimere la propria opinione, ascoltati, informati tenendo conto della loro età e venire resi partecipi delle decisioni che li coinvolgono. 

A questo punto è intervenuta Anna Aloi che ha sottolineato come con l’applicazione del metodo Montessori per quanto riguarda il diritto al gioco si persegue il benessere del bambino perché il gioco libera, sviluppa la fantasia, l’intelligenza e l’amicizia, e il metodo Montessori consiste esattamente nel dare al bambino la possibilità di fare da solo dopo che l’insegnante gli ha spiegato cosa fare e si applica nei giochi in cortile, nei giochi sociali. Il presidente Sebino Bellino ha ricordato il ruolo delle associazioni di servizio come Lions, Rotary, Kiwanis impegnate sul territorio affinché si diffonda il culto della tutela dei Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Ha continuato Bellini dicendo: «Bisogna incidere sul tessuto sociale per sensibilizzare più soggetti possibili a vantaggio della causa della tutela dei Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, con attività divulgativa e promozionale della tutela dei Diritti dei minori, onde evitare che il nostro futuro venga ipotecato. Un minore non tutelato, domani potrebbe essere un adulto disagiato e sarà un soggetto debole a vita che popolerà la società del futuro».

Infine c’è stato l’intervento dell’onorevole Marilina Intrieri che ha subito precisato che la riforma della giustizia dello scorso anno ha inciso moltissimo  sul diritto di famiglia e minorile con interventi a maggior tutela dei figli minorenni e che la normativa internazionale affida agli Stati il compito di salvaguardia dell’identità dei fanciulli, di preservarne l’identità privata e le relazioni familiari per una corretta formazione della loro personalità psico-fisica ed i tal senso il minore ha diritto alla bigenitorialità, essere educato, mantenuto, istruito e assistito moralmente da entrambi i genitori. L’On .le Intrieri ha poi dichiarato:” Su come le istituzioni, le famiglie devono intervenire a salvaguardia e protezione della salute psico-fisica dei fanciulli per promuoverne la crescita ed il benessere in famiglia quando c’è rapporto conflittuale, che sfocia spesso nella separazione, con forti cambiamenti per i figli alle prese con timori e paure per un futuro diverso che non sanno leggere, l’Autorità Garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza(AGIA) ha realizzato un importante documento rubricato” la Carta dei Diritti dei figli nella separazione dei genitori” dal grande valore puerocentrico che ha rappresentato un unicum in Europa e assunto dall’ENOC, la rete europea dei Garanti per l’Infanzia, ed ha affidato con bando a dodici associazioni di tutela dei diritti minorili, tra le quali Child’s Friends, che attualmente rappresento, il compito di promuoverne la diffusione. Un argomento in linea col principio di interesse del minore ad avere e mantenere la relazione familiare con i propri genitori ed a mantenerne il rapporto”. “Inoltre -ha poi concluso l’On.le Marilina Intrieri- l’A.G.I.A. ha chiesto che le azioni di sostegno ai minori che affrontano i conflitti  vengano individuate come misura strutturale e il PANGI(piano azione della garanzia infanzia) redatto per prevenire e combattere l’esclusione sociale dei minori individua tra gli strumenti da implementare, da parte degli enti locali, i percorsi di sostegno durante le crisi familiari”.  Il meeting si è concluso con la piena soddisfazione dei partecipanti di avere celebrato insieme l’importantissima “Giornata Mondiale dei diritti dei bambini”.

top