martedì,Aprile 23 2024

Al via il Progetto Kairos, i Lions calabresi e reggini al servizio delle persone con disabilità

Il progetto si prefigge di favorire l’integrazione sociale delle persone con disabilità, a partire dal mondo della scuola

Al via il Progetto Kairos, i Lions calabresi e reggini al servizio delle persone con disabilità

I diritti all’eguaglianza e alla salute, valori su cui si poggia la nostra Costituzione repubblicana, sono al centro del “Progetto Kairos” dei Lions calabresi. Il progetto si prefigge di favorire l’integrazione sociale delle persone con disabilità, a partire dal mondo della scuola, per rafforzare il senso di comunità e riaffermare la piena dignità sociale di chi ancora oggi è ingiustamente considerato “diverso”.

Per questa ragione, i Lions del Club Reggio Calabria Host, capitanati dalla Presidente Wanda Albanese De Leo affiancata nell’occasione dal referente Kairos Pino Tripodi, hanno coinvolto gli studenti superiori dell’Istituto “Piria – Ferrraris – Da Empoli” e dell’Istituto “Volta” di Reggio Calabria, attraverso un percorso interattivo, guidandoli in una riflessione sulla bellezza e sulla ricchezza della diversità, oltre che sulla necessità di sostenere  i propri compagni portatori di disabilità nelle attività scolastiche e nella vita sociale. 

“Dobbiamo imparare tutti assieme a “metterci nei loro panni” per comprenderne le loro esatte condizioni”, ha spiegato il referente Kairos Tripodi. La Presidente Albanese ha inoltre donato alle scuole i libri del “Progetto Kairos”. “Saranno un prezioso strumento didattico che stimolerà gli studenti in questo percorso di scoperta e di autoapprendimento”.

Grande soddisfazione è stata espressa dalle Dirigenti delle scuole coinvolte dott.ssa Anna Rita Galletta coadiuvata dalla Prof.ssa Teresa Praticò per l’Istituto Piria-Ferraris-Da Empoli, e dott.ssa Mariarosa Monterosso coadiuvata dal Prof. Michele Favano per l’Istituto “Volta”.

Presente alla giornata di studio il Presidente della I. Circoscrizione Lions Sandro Borruto che si è reso protagonista anche della realizzazione di un apposito protocollo d’intesa siglato in Consiglio regionale con il Garante regionale della salute Annamaria Stanganelli e con il Garante regionale dei diritti delle persone con disabilità Ernesto Siclari.

Il protocollo d’intesa, sottoscritto e fatto proprio anche dai Presidenti delle altre due Circoscrizioni calabresi dei Lions Maurizio Bonanno e Giovanni Malomo, dispone che i sottoscrittori avviino “percorsi di collaborazione volti a promuovere la piena realizzazione dei diritti delle persone con disabilità, favorire l’integrazione e inclusione sociale delle persone con disabilità e supportare l’individuazione, la promozione e la valorizzazione di buone prassi per i percorsi di inclusione nelle comunità locali”. Inoltre, le parti si impegnano “a rilevare i bisogni per la realizzazione di percorsi informativi e formativi condivisi sui temi della disabilità, promuovere buone pratiche territoriali attraverso gli strumenti informativi, attivare di tavole rotonde, workshop, percorsi formativi sulla disabilità e, infine, promuovere una cultura dell’accoglienza e della solidarietà verso i più deboli e bisognosi”. 

Presenti alla sottoscrizione dell’importante Protocollo i vertici dei Lions, a partire dal 2. Vice Governatore del Distretto 108Ya Pino Naim, al Presidente di Zona 1 Mimmo Praticò, al Past Governatore Domenico Laruffa, al Coordinatore Distrettuale Service GST Giuseppe Strangio, alla Presidente del Lions Club Reggio Calabria Host Wanda Albanese De Leo con i soci Nicola Pavone e Lilli Conti, al Referente “Kairos” del Club Host Pino Tripodi. La Delegata del Governatore per il Progetto “Kairos” Valeria Mirisciotti, informata dell’evento, ha inviato un messaggio congratulandosi con i Lions della Calabria e manifestando la propria soddisfazione per l’importante sostegno offerto ai Lions dai Garanti regionali.

Si tratta di un importante passo che i Lions calabresi compiono insieme ai Garanti regionali che, tuttavia, non comporterà alcun costo essendo a titolo gratuito e fondato sul servizio volontario e comunitario, senza che sia previsto alcun impegno finanziario di una parte a vantaggio dell’altra. 

“Kairos serve a costruire una comunità consapevole in cui i Lions si rispecchiano e di cui sono interpreti fedeli e attivi protagonisti”, ha dichiarato all’atto della sottoscrizione il Presidente Borruto. “La vicinanza dei Garanti regionali della salute e di quello dei diritti delle persone con disabilità ci conforta e ci spinge a operare sempre di più a favore di chi ne ha bisogno”. I Garanti Stanganelli e Siclari si sono detti “entusiasti del Progetto” e si sono resi immediatamente operativi, prefigurando fin da subito una grande manifestazione pubblica per affrontare i temi dell’inclusione sociale e della disabilità con il coinvolgimento degli istituti scolastici calabresi, che si terrà in Consiglio regionale a partire dal prossimo mese di aprile.

Il Coordinatore distrettuale Service GST Lions Giuseppe Strangio, in conclusione, ha inteso rivolgere il suo personale plauso e quello del Responsabile distrettuale GST Gianfranco Ucci, per l’importante Service realizzato in armonica sinergia dalle tre Circoscrizioni calabresi. “Un modello, questo, da replicare. Segno di concretezza e di capacità di intercettare i bisogni reali dei cittadini con l’indispensabile interazione degli attori istituzionali. Questo è il nuovo Lionismo che, per un verso, rafforza la capacità di intervento di Lions International sui territori e, dall’altro, offre alle istituzioni territoriali un nuovo e qualificato supporto per affrontare assieme le sfide che ci attendono”.

Articoli correlati

top