sabato,Luglio 13 2024

Melito, al Megali conclusa la Settimana dello Studente

Una serie di attività ricca di emozioni ed esperienze entusiasmanti per gli alunni delle classi quinte

Melito, al Megali conclusa la Settimana dello Studente

Cala il sipario sulla “Settimana dello studente” del Circolo didattico “Pasquale Megali” di Melito Porto Salvo, ricca di emozioni ed esperienze entusiasmanti per gli alunni delle classi quinte.

Il via alla settimana è avvenuto lunedì 29 aprile con la visita istituzionale presso il municipio melitese, dove è avvenuto l’incontro con alcuni assessori comunali, ai quali, i bambini hanno rivolto diverse domande. A seguire la passeggiata per le vie del centro storico di Melito alla scoperta del territorio e nello specifico dei numerosi murales che lo stanno, nel tempo, riqualificando e facendo diventare sito di interesse. 

Molto coinvolgente il laboratorio artistico-creativo del 30 aprile, incentrato sul bullismo e cyberbullismo, tematica anche del convegno che si è tenuto venerdì, al quale hanno preso parte la Dirigente scolastica Concetta Sinicropi, l’assessore alla Pubblica Istruzione Pasquale Pizzi ed esperti della Polizia di Stato

Grazie a loro, è stato possibile approfondire un argomento molto delicato e di grande attualità a cui il mondo della scuola, le famiglie e le istituzioni in genere sono chiamati a prestare molta attenzione. A tal proposito, si è rivelata emozionante ed apprezzata la coreografia ispirata al monologo di Paola Cortellesi e Marco Mengoni sul bullismo, che i bambini per l’occasione hanno messo in scena.

Di grande impatto formativo ed educativo sono state le visite guidate al Museo diocesano, alla Cattedrale e al Museo del bergamotto a Reggio Calabria.

La giornata conclusiva della “Settimana dello studente” è stata all’insegna dello sport e in particolare del fair play con il torneo di pallavolo. Al termine di questa lunga kermesse di attività alternative alle discipline scolastiche, è stato possibile riscontrare la soddisfazione degli alunni e delle loro famiglie e se quanto posto in essere ha ottenuto riscontri positivi, lo si deve all’impegno messo in campo dalla Dirigente scolastica, dai referenti del progetto Virginia Altomonte e Domenico Dieni e da tutti i docenti delle classi quinte.  

Articoli correlati

top