lunedì,Giugno 24 2024

A Siderno un parco che racconta le 12 fatiche di Ercole

A tenere a battesimo l’iniziativa è stata l’attrice sidernese Daniela Fazzolari, volto noto di film e serie tv

A Siderno un parco che racconta le 12 fatiche di Ercole

Tra il Musaba di Mammola e gli scavi di Locri Epizephiri nasce a Siderno il parco di Ercole, un luogo di arte e confronto culturale nato dall’intuizione di Antonio Biancospino. Dopo la donazione della statua di Ercole e di suo figlio Telefo che l’imprenditore di origini sidernesi ha fatto lo scorso mese di novembre al comitato “Pro Piazza Cavone”, posizionandola nei pressi del luogo in cui ha trascorso la propria infanzia, lo stesso ha deciso di sviluppare il concetto creando, in contrada Romano (a due passi dalla parte terminale della Ss 682 “Jonio-Tirreno”) il parco in cui, con statue e bassorilievi, vengono raffigurate le dodici fatiche di Ercole.

Nel corso della manifestazione sono stati presentati il concorso a tema destinato agli studenti delle scuole superiori della Locride (per le categorie testi, arte e multimediale) i cui vincitori sono stati premiati nell’intervallo della partita di stamane e il rendering video del laboratorio di medicina di precisione, alla presenza dei rappresentanti dell’associazione “Angela Serra” e dell’Università della Magna Grecia di Catanzaro, da dove proverranno alcuni professionisti che presteranno la loro opera. A tenere a battesimo l’iniziativa è stata l’attrice sidernese Daniela Fazzolari, volto noto di film e serie tv.

top