Un allenamento magico di volley per festeggiare Halloween

La Del Core Volley Academy sceglie il divertimento e il gioco perché costituiscono occasioni ideali per viaggiare anche con la fantasia
La Del Core Volley Academy sceglie il divertimento e il gioco perché costituiscono occasioni ideali per viaggiare anche con la fantasia
Del Core Volley Academy

 Cacciatrici, battitrici e cercatrici alle prese con palle colorate e boccino d’oro. Così le piccole atlete della Del Core Volley Academy di Reggio Calabria, guidate dall’ex capitano della nazionale di Pallavolo Antonella Del Core e dagli altri compimenti dello staff tecnico, Mohamed Amri, Carmen Foti e Michela Velardi, sono diventate allieve della scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts.

Rievocando le atmosfere di Harry Potter e spirandosi al Quidditch, sport praticato dai maghi a cavallo di manici di scopa con quattro palle, i campi di MiniVolley del PalaBenvenuti, già PalaBotteghelle, si sono trasformati per l’occasione in un campo di Palla al Volo.

Nato dalla penna brillante della scrittrice britannica Joanne Rowling come sport di fantasia proprio di una dimensione magica, negli anni il Quidditch è stato praticato su erba nel mondo reale in occasione di competizioni tra università statunitensi e oggi (con la denominazione di Quidditch Babbano ossia per persone senza poteri) è uno sport in espansione in molti paesi del mondo tra cui anche l’Italia. Esso ha ispirato la festa di Halloween che quest’anno la Del Core Volley Academy ha voluto organizzare per le sue piccole atlete.

 Addobbi e decorazioni a tema hanno circondato lo speciale campo di Palla al Volo e, dopo i giochi, tutti al “pauroso” buffet con zucche, fantasmi e ragnatele molto gustosi.

 «Quest’anno abbiamo scelto di festeggiare Halloween nel segno della magia. Il divertimento e il gioco, infatti, costituiscono occasioni ideali per viaggiare anche con la fantasia e, per un paio d’ore, immaginare di volare, correndo a cavallo di manici di scopa, per inseguire una palla. Allegria e fantasia costituiscono un binomio per noi fondamentale. Siamo sempre convinti che a questa età un buon allenamento debba stimolare il corpo e la mente e, attraverso il divertimento, favorire un approccio sano al gioco, al movimento e alla socialità, base essenziale per vivere negli anni successivi in modo altrettanto sano lo sport», ha sottolineato Antonella Del Core.

 «La nostra più grande soddisfazione è rappresentata da momenti come questo in cui il nostro impegno e il nostro desiderio di fare bene hanno il volto divertito e sorridente delle nostre piccole atlete. Anche quest’anno il livello di coinvolgimento è particolarmente significativo e questa grande energia che riceviamo dalle bambine, e dai genitori che le affidano anche a noi in questa fase delicata della loro crescita, ci motiva e ci inorgoglisce profondamente», ha evidenziato il presidente della Del Core Volley Academy, Francesco Surace.