venerdì,Ottobre 30 2020

Reggina, Di Chiara piega il Teramo in Coppa Italia. Adesso il Bologna

Ampio turnover di Toscano in vista del match contro il Pescara. Ad ottobre sfida contro Mihajilovic

Reggina, Di Chiara piega il Teramo in Coppa Italia. Adesso il Bologna

Con un gol di Gianluca Di Chiara poco prima della fine del primo tempo, la Reggina supera il Teramo al “Granillo” nel secondo turno della Coppa Italia guadagnandosi il passaggio al turno successivo. Toscano, dopo il pari di Salerno, fa molto turnover, affidandosi in avanti a Mastour, in campo dal primo minuto accanto al nordirlandese Lafferty.

Dopo un’iniziale fase di studio a ritmi blandi, è del Teramo la prima vera palla gol del match capitata sui piedi di Ilari, che non inquadra il bersaglio solo davanti alla porta. Qualche minuto dopo arriva il gol del vantaggio amaranto con Di Chiara, che insacca alle spalle di Valenti un cross di Mastour dopo un’iniziale respinta del portiere teramano.

Nella seconda frazione spazio esordio per il nuovo arrivato Cionek, vicino al gol con un colpo di testa su corner battuto dal neo entrato Bellomo, vicino al raddoppio nel finale con un tiro a giro respinto all’estremo difensore ospite. Nei sedicesimi di finale della coppa nazionale la Reggina affronterà il Bologna di Sinisa Mihajilovic il prossimo 28 ottobre.

Reggina (3-5-2): Guarna; Stavropoulos, Delprato, Liotti (60′ Cionek); Peli, Bianchi (60′ Crisetig), Faty (60′ Bellmo), Folorunsho, Di Chiara (68′ Rolando); Mastour (77′ Denis), Lafferty. A disposizione: Farroni, Plizzari, Gasparetto, Rossi, Denis, Ménez. Allenatore: Toscano.

Teramo (4-2-3-1): Valentini; Celentano, Soprano (21′ Diakite), Piacentini, Tentardini; Lasik, Viero; Ilari (60′ Di Francesco), Bombagi (60′ Pinzauti), Mungo (74′ Costa Ferreira); Birligea (74′ Santoro). A disposizione: Lewandowski, Trasciani, Arrigoni, Iotti. Allenatore: Paci.

Arbitro: Alberto Santoro di Messina (Gianluca Sechi di Sassari e Valerio Vecchi di Lamezia Terme). IV uomo: Ermes Fabrizio Cavaliere di Paola.

Note – Ammoniti: Ilari (T), Viero (T), Folorunsho (R). Calci d’angolo: 4-2. Recupero: 2’pt; 4’st.