giovedì,Dicembre 3 2020

Reggina, Toscano: «Pareggio giusto. Non era facile riprenderla»

Il tecnico dopo il mezzo passo falso di Pordenone: «Loro meglio nella ripresa». Folorunsho: «Siamo una squadra che non molla mai»

Reggina, Toscano: «Pareggio giusto. Non era facile riprenderla»

Nel post-gara il tecnico Domenico Toscano è intervenuto dalla sala stampa dello stadio Guido Teghil di Lignano Sabbiadoro attraverso i canali di Reggina TV. Queste le sue dichiarazioni: 

«Abbiamo fatto bene nei primi 45 minuti e se il tiro di Bianchi all’ultimo istante avesse varcato la linea della porta avremmo affrontato la ripresa in modo diverso. Nei 20 minuti al rientro dagli spogliatoi il Pordenone ha fatto meglio e non era assolutamente semplice ribaltarla o comunque riprenderla. Ciurria ha tirato fuori davvero un eurogol Alla fine è arrivato questo pari e credo ci stia tutto». 

Sui nuovi: «Chi è arrivato ha intrapreso un percorso di crescita che li porterà piano piano ad essere sullo stesso livello degli altri. Mi riferisco ai vari Situm, Di Chiara, Folorunsho e agli attaccanti. Mi dispiace non aver avuto Faty in condizione, ma arriverà anche il suo momento». 

Sull’importanza della parola costanza in Serie B: «Bisogna avere continuità nelle prestazioni e nei risultati. E’ normale cercare di trovare quello che ci è mancato in queste settimane per portare a casa qualche punto in più. Quando analizziamo la partita lo facciamo a 360 gradi. Qualche calciatore ha fatto fatica nel secondo tempo, per via dei tanti turni ravvicinati. Fortunatamente dispongo di una panchina composta da elementi che permettono a chi parte dall’inizio di poter rifiatare, non abbassando la qualità generale della squadra. Solo attraverso il lavoro si trova costanza nelle prestazioni e nei risultati». 

La rete di Folorunsho sui titoli di coda Pordenone-Reggina vale un punto importante. Queste le dichiarazioni del centrocampista amaranto: 

«Sono contentissimo, è arrivato il primo gol in Serie B per me e che è risultato decisivo ai fini del pareggio. Siamo una squadra che non molla mai e anche oggi l’abbiamo dimostrato. Voglio continuare a fare bene con questa squadra». 

Sul risultato: «Il gol di Ciurria ha spostato gli equilibri e ci ha spiazzato. Siamo stati bravi a crederci fino alla fine e a rimanere in partita. E’ un buon punto fuori casa, soprattutto per come si era messa la partita. L’importante, quando non si riesce a vincere, è non lasciare nulla agli avversari. Anche se veniamo da tre pareggi consecutivi, dove negli altri due potevamo e dovevamo fare di più, è nostra prerogativa continuare per la nostra strada e portare avanti le nostre idee. La fortuna poi magari ci aiuterà a portare a casa una vittoria, visto il conto in sospeso». 

Sulla Coppa Italia: «Abbiamo massimo rispetto per il Bologna, ma noi giocheremo la nostra partita e cercheremo di fare il massimo». 

Sui minuti finali e su Ménez: «Se fossimo stati più lucidi negli ultimi 5′ e se ci avessimo creduto un pizzico in più probabilmente avremmo potuto fare bottino pieno. Siamo contenti di avere recuperato andando sotto, per la prima volta nella stagione. E’ un buon segnale perchè fa capire che questo gruppo non molla mai. Puntiamo a recuperare Ménez per la gara con la Spal. Già martedì accusava qualche fastidio, ma in questi due giorni ha fatto di tutto per esserci. Non si sono presentare le condizioni e abbiamo preferito non rischiarlo. Per noi è un calciatore importante».