sabato,Febbraio 27 2021

Basket in carrozzina, sconfitta a testa alta per Reggio Calabria

Coach Cugliandro alla fine può essere più che soddisfatto dei suoi ragazzi che, contro la corazzata Cantù, hanno dimostrato per larghi tratti di giocare alla pari

Basket in carrozzina, sconfitta a testa alta per Reggio Calabria

Ottimo avvio di partita per Reggio Calabria che va avanti nel punteggio per buona parte del primo quarto grazie anche ad una super Ilaria D’Anna, sempre lei come ad essere la bestia nera della capolista del girone B. Il time out di coach Riva è puntuale sul 6-10 per sistemare alcuni aspetti difensivi. Arriverà a meno di due minuti dalla fine del primo quarto il pareggio del 14-14, per poi attuare il controsorpasso da parte dei forti brianzoli con due contropiedi realizzati prima da Saaid e successivamente da Carossino, che porteranno con il punteggio di 18-14 alla fine del primo quarto. Nel secondo quarto piccolo calo per i reggini che, come nella gara contro lo Special Bergamo della settimana precedente, sembra comincino a sentire le fatiche della lunga e dura trasferta, ma comunque tenuti sempre in partita da un ottimo Rañales, top scorer per i reggini e da un bel appoggio da sotto canestro del giovane Alessio Billi.

Primo tempo che si conclude 33-20 a favore dei padroni di casa che comunque non spegne tutte le speranze di poter rientrare in partita ai ragazzi della Farmacia Pellicanó. L’avvio nel terzo quarto però si dimostra difficile, continuando a sottolineare la poca lucidità difensiva e stanchezza ma mai l’arresa dei ragazzi di coach Cugliandro, che dimostrano grinta e forza di volontà ad ogni azione, anche grazie ad un concreto Andrea La Terra. Berdun comincia a colpire dalla lunga distanza, ma il vero cecchino della gara dimostra di esserlo Simone De Maggi che realizza con percentuali da capogiro (alla fine saranno 20 per lui). Nell’ultimo quarto sale in cattedra nuovamente la BIC Reggio Calabria tirando fuori energie nuove dal cilindro. D’Anna colpisce ancora (veramente ottima la sua prestazione anche in difesa e sempre presente al rimbalzo), Rañales realizza canestri incredibili e Cardoso punisce con la sua infinita esperienza.

Nonostante Carossino ed un super De Maggi che risponderanno ad ogni colpo dei calabresi, gli amaranto porteranno a casa quantomeno la soddisfazione di vincere l’ultimo quarto di gioco contro la capolista del girone B (15-17), un ultimo quarto di gioco bello da vedere per realizzazioni ed agonismo a dimostrazione che la partita sia rimasta sempre viva nonostante lo scarto rimanesse sui circa venti punti di differenza. Coach Cugliandro alla fine può essere più che soddisfatto dei suoi ragazzi che, contro la corazzata Cantù, hanno dimostrato per larghi tratti di giocare alla pari, ricevendo ottimi feedback per continuare con positività nel progetto di crescita.

Articoli correlati