venerdì,Aprile 16 2021

Basket, la Viola orfana di Gobbato sconfitta al PalaColombo di Ruvo

Finisce 74-67 e i Neroarancio rimangono l’unica squadra all’asciutto fuori casa in questo mini girone della prima fase di campionato

Basket, la Viola orfana di Gobbato sconfitta al PalaColombo di Ruvo

Si chiude con una sconfitta la regular season della Pallacanestro Viola che, rimasta orfana di Gobbato uscito per infortunio dopo un quarto e mezzo di gioco, cade al PalaColombo di Ruvo per 74-67. Neroarancio che restano dunque l’unica squadra all’asciutto “on the road” in questo mini girone in questa prima fase di campionato. Torna invece a vincere la Talos di Ruvo che era reduce da 4 sconfitte consecutive.

Si inizia con 0-8 Viola firmato dal trio Genovese, Mascherpa e Gobbato. Coach Ponticiello è dunque costretto al primo time-out dopo solo 2 minuti di gioco e Ruvo in un amen si riporta sul -2 grazie a un mini break di 6-0 in favore dei padroni di casa. Primo quarto che viaggerà poi sui binari dell’equilibrio e finirà con gli ospiti avanti 12-13. Punteggio basso e non una gran pallacanestro fin qui al PalaColombo.

Secondo quarto caratterizzato da un ritmo sicuramente più alto rispetto a quanto avvenuto nei primi dieci minuti. Goccia fredda in casa Viola a metà quarto, quando Gobbato cade male al suolo e non riuscirà ad essere più del match complice una forte distorsione. Nonostante ciò però la Viola riesce a restare incollata alla partita con le squadre che si rispondono canestro su canestro e vanno all’intervallo lungo col punteggio di 35-34 in favore dei ruvesi.

Al rientro dall’intervallo lungo, se inizialmente sembra continuare a regnare sovrano l’equilibrio, è anche vero che nel finale di quarto, sembrano provare a mettere il turbo i padroni di casa, trascinati dalle giocate del veterano Ciribeni e dal giovane Kekovic. E’ +7 Ruvo dopo 30 minuti.

Tenta invano il tutto per tutto la Viola nell’ultimo quarto finale, con Ruvo che però riesce ad allungare fino al massimo vantaggio +14. Brivido nel finale per Ochoa e compagni con la Viola che rientra improvvisamente fino al -5 a 32 secondi dalla sirena finale trascinata da un Mascherpa che scriverà 29 nella voce punti a fine partita. Ma è decisamente tardi, vincerà Ruvo 74-67

TABELLINO

Tecnoswitch Ruvo di Puglia – Pallacanestro Viola Reggio Calabria 74-67 (12-13, 23-21, 20-14, 19-19)

Tecnoswitch Ruvo di Puglia: Leonardo Ciribeni 13 (3/6, 1/2), Lazar Kekovic 12 (3/3, 0/3), Gianni Cantagalli 11 (3/7, 1/7), Giuseppe Ippedico 8 (1/2, 2/2), Ignacio Ochoa 8 (2/4, 1/3), Matteo De leone 8 (4/6, 0/0), Nikola Markovic 6 (0/2, 1/2), Obinna Simon 4 (2/3, 0/0), Edoardo Buffo 2 (1/2, 0/0), Bozo Misolic 2 (1/2, 0/0), Joseph Paulinus 0 (0/0, 0/0), Sava Razic 0 (0/0, 0/0)

Pallacanestro Viola Reggio Calabria: Giulio Mascherpa 29 (8/10, 2/8), Salvatore Genovese 14 (4/8, 1/9), Yande Fall 6 (3/7, 0/0), Luka Sebrek 6 (0/1, 2/3), Marco Prunotto 5 (2/4, 0/0), Enrico maria Gobbato 3 (1/1, 0/0), Edoardo Roveda 3 (1/5, 0/2), Fortunato Barrile 1 (0/3, 0/1), Giovanni Centofanti 0 (0/0, 0/0), Federico Romeo 0 (0/0, 0/0), Paolo Frascati 0 (0/0, 0/0)

top