giovedì,Aprile 15 2021

Denis salva Reggina. Il Chievo domina ma spreca. Al “Granillo” finisce 1-1

"El tanque" entra dalla panchina e allo scadere regala un punto insperato agli amaranto. Incredibile doppio palo di Canotto. Ai clivensi non basta Djordjevic ad inizio ripresa

Denis salva Reggina. Il Chievo domina ma spreca. Al “Granillo” finisce 1-1

Una rete di Denis quasi allo scadere evita alla Reggina la sconfitta in casa contro un Chievo sprecone e decisamente sfortunato. Baroni cambia modulo e si affida al tridente Rivas-Montalto-Edera. Nei clivensi Leverbe sostituisce lo squalificato Rigione, mentre in attacco Aglietti sceglie il tandem composto da Canotto e Djordjevic. Pronti via e il Chievo ci prova subito con Garritano, il cui destro trova attento e concentrato Nicolas alla deviazione in corner. Decisamente meglio gli ospiti nella prima parte gara, pericolosi anche su una punizione di Ciciretti, alta non di molto sopra la traversa.

Il campo reso pesante dalla pioggia non favorisce le giocate di fino. Così si tentano le conclusioni dalla distanza, come quella di Canotto, che lascia partire un destro che si stampa sul palo alla sinistra di Nicolas, prima dell’erroraccio di Djordjevic che, a porta spalancata, sbaglia il tap-in spedendo il pallone alto. La formazione di Aglietti spinge ed è ancora Canotto a mettere i brividi a Nicolas con un destro che fischia vicino al legno di sinistra della porta amaranto. I veneti collezionano palle gol in serie e prima dell’intervallo una punizione insidiosa di Ciciretti impegna Nicolas. Sul proseguimento dell’azione colpo di testa di Bertagnoli sporcato a fil di palo da Cionek.

Il meritato vantaggio del Chievo arriva in avvio di ripresa con Djordjevic che disorienta Dalle Mura con un controllo a seguire, guarda Nicolas e lo supera di destro. Baroni prova a cambiare qualcosa in avanti inserendo Okwonkwo e Bellomo, il primo a sporcare i guanti di Semper con un destro debole. Gli amaranto faticano a reagire e così il fantasista barese prova a fare tutto da solo qualche minuto dopo, ma Semper è bravo a bloccare a terra. Il Chievo non allenta la presa ed è ancora Canotto ad andare ad un passo dal raddoppio con un tiro che carambola tra i due legni della porta difesa da Nicolas. Ma la dura legge del gol stavolta punisce i clivensi: Lakicevic butta in area il pallone della disperazione, “el tanque” Denis si tuffa di testa infilando Semper regalando ai calabresi un punto preziosissimo, soprattutto per il morale.

REGGINA-CHIEVOVERONA 1-1

Marcatori: 47′ Djordjevic (CV) , 89′ Denis (R)

Reggina (4-3-3): Nicolas; Lakicevic, Cionek, Dalle Mura, Di Chiara (89′ Liotti); Bianchi, Crisetig, Crimi (61′ Micovschi); Rivas (72′ Denis), Montalto (46′ Orji), Edera (46′ Bellomo). A disposizione: Guarna, Plizzari, Delprato, Stavropoulos, Chierico, Situm, Ménez. Allenatore: Baroni.

ChievoVerona (4-2-3-1): Semper; Bertagnoli, Leverbe, Gigliotti, Renzetti (69′ Cotali); Palmiero, Obi (35′ Viviani (69′ Zuelli)); Canotto, Ciciretti (79′ Mogos), Garritano; Djordjevic (79′ Margiotta). A disposizione: Seculin, Bragantini, Colley, Giaccherini, Pavlev, Priore, Munaretti. Allenatore: Aglietti.

Arbitro: Daniele Paterna di Teramo (Thomas Ruggieri di Pescara e Giuseppe Maccadino di Pesaro). IV ufficiale: Marco Serra di Torino.

Note – Ammoniti: Montalto (R), Edera (R), Dalle Mura (R), Gigliotti (CV), Cotali (CV). Calci d’angolo: 3-12. Recupero: 3’pt; 4’st.

top