sabato,Maggio 28 2022

Reggina-Brescia, le pagelle amaranto: Micai evita un passivo peggiore

Il portiere ex Salernitana evita un passivo peggiore. Bellomo entra bene in partita, Ricci e Cortinovis ci provano ma senza fortuna

Reggina-Brescia, le pagelle amaranto: Micai evita un passivo peggiore

Micai 6.5: cercava un’occasione, la trova col Brescia, dimostra di meritarla. Subisce due reti nel primo tempo che avrebbero potuto essere il doppio senza alcuni suoi grandi interventi.


Lakicevic 5: Toscano sceglie lui, l’ex Venezia non lo ripaga. Sbavatura su Jagiello in occasione del quasi 0-1, lascia fare quello che vuole ad Ayè sul raddoppio bresciano. Dal 46° Adjapong 5.5: il Brescia inizia e finisce il secondo tempo senza particolari intenzioni belliche, lui svolge un compitino abbastanza deludente. Salva il 3-0 nel recupero.
Stavropoulos 5: non riesce a contenere Ayè lanciato a rete, facendosi anche male e costringendo Toscano a spendere il primo cambio. Dal 23° Loiacono 5.5: poco dopo il suo ingresso, il Brescia segna il raddoppio per poi smettere di pungere.
Regini 4.5: il Brescia affonda fin troppo facilmente dalle sue parti, un approccio davvero troppo morbido per contenere l’esplosività di Ayè e Moreo.
Di Chiara 6: fra i migliori. È l’anello più solido della difesa a quattro di Toscano, prova anche a farsi vedere davanti, pennella un bel cross che a momenti Rivas manda in porta. Inspiegabile la sua ammonizione per simulazione.

Bianchi 5: insieme al compagno di reparto, non riesce a proteggere Regini e Stavropoulos dal filtrante che permette ad Aye di rompere il ghiaccio. Dal 55° Hetemaj 5.5: incide poco in una gara già indirizzata. Molto nervoso nel finale.
Crisetig 4.5: non riesce a far filtro per proteggere la difesa, non riesce a costruire la manovra che, perlopiù, passa dalle corsie laterali.
Ricci 5.5: un suo cross permette a Galabinov di sfiorare l’1-1. Prova a far uscire la Reggina dal guscio, invano.


Cortinovis 5.5: cestina il rigore in movimento offertogli da Bellomo, non riesce a graffiare la solida diesa bresciana. dal 68° Montalto 5.5: rischia l’ammonizione con un tocco duro su Van de Looi. Lo si vede solo in questa circostanza.
RIvas 6: si sbatte, corre, ci prova. Manca il gol di pochi centimetri con quella che, di certo, non è la specialità della casa ma è il giocatore più vivo, più energico, quello che si arrende per ultimo nel primo tempo. Dal 46° Bellomo 6: cerca di dare verve al reparto offensivo di Toscano. Un buon suggerimento a Cortinovis e una girata interessante, ma non basta.


Galabinov 5.5: rispetto ad altre occasioni, è più nel vivo del gioco ma meno lucido sotto porta.
Toscano 5.5: in conferenza stampa ha chiesto qualcosa in più ai calciatori, spiegando come siano loro ad avere la bacchetta magica. Oggi, pur con tutte le attenuanti, non la si è vista. E la classifica inizia a far davvero paura.

top