martedì,Dicembre 6 2022

Calciatore del Roccella aggredito in campo, adesso si muove la giustizia sportiva

Il giudice sportivo trasmette gli atti alla Procura federale per ulteriori approfondimenti. La vicinanza del sindaco di Africo: «Episodio ingiustificabile»

Calciatore del Roccella aggredito in campo, adesso si muove la giustizia sportiva

Adesso si muove anche la giustizia sportiva. Il giudice sportivo territoriale, letta la denuncia trasmessa dal Roccella, con la quale ha evidenziato quanto accaduto al 32esimo minuto del secondo tempo del match contro l’Africo su quanto accaduto al suo capitano Marco Sorgiovanni, a gioco fermo arbitrariamente aggredito alle spalle e colpito con una violenta ginocchiata sulla schiena da un calciatore della società Africo, ha disposto di trasmettere gli atti alla Procura Federale in modo da appurare eventuali responsabilità e sanzionare sportivamente le società e soggetti che si siano resi colpevoli di condotte non conformi al regolamento.

Il fatto è avvenuto nel girone B del torneo di Promozione, denunciato pubblicamente dal calciatore roccellese sui suoi canali social, il quale ha riportato la lesione di due vertebre e un’ematoma alla schiena. Secondo quanto si è appreso il calciatore autore del gesto sarebbe stato espulso dal direttore di gara dopo la segnalazione del guardalinee. Sull’episodio è intervenuto anche il sindaco di Africo Domenico Modaffari. «Consapevoli dell’importanza di un corretto comportamento agonistico e dell‘importanza della finalità sociale ed educativa dello sport siamo estremamente dispiaciuti per il grave fatto che, sebbene sia avvenuto nel corso di una “partita maschia”, non può essere giustificato – si legge in una nota dell’amministrazione comunale africese – Porgiamo la nostra sincera solidarietà al calciatore e a tutta la società del Roccella e ci auguriamo che episodi di questo genere non accadano più».

Articoli correlati

top