mercoledì,Febbraio 28 2024

CA…LCI NOSTRI | Tra diffide Tafazziane e piccoli Gallo, mancano solo i tre punti

Avremmo meritato la vittoria ma al Granillo ancora si fa fatica. Tifosi uniti nel sostegno a Carminello

CA…LCI NOSTRI | Tra diffide Tafazziane e piccoli Gallo, mancano solo i tre punti

Per spezzare l’incantesimo Granillo non è bastato nemmeno l’innesto dell’argentino (che da parte sua, comunque, il suo gol lo aveva anche realizzato prima di sbattere sull’ennesima decisione cervellotica di arbitro in evidente debito d’ossigeno).

Tolta l’inutile scorpacciata con il Lamezia (rendiamo ancora grazie all’imprenditore abbronzatissimo che è riuscito a farci male anche da lontano) tra le mura amiche continuiamo a faticare. La Vibonese è squadra vera, forse la migliore vista a Reggio in questo scorcio di stagione, e ai punti la avremmo meritata noi: prima o poi girerà, c’è solo da augurarselo.

All’ennesimo derby calabrese di questa stagione di inferno interregionale, erano presenti anche gli ultras di Bari e Salerno, scesi in riva allo Stretto per rinsaldare un gemellaggio più che trentennale e per stringersi a Carminello (un abbraccio) dopo la morte della madre. Belli anche gli applausi della tifoseria ospite. Qualcuno lo ricordi a quelli che continuano a dire che questa non è la Reggina. Il nome e il simbolo mancano a tutti (e non vediamo l’ora di riappropriarcene dopo averli ripuliti dalle scorie lametine), la storia, per fortuna, resta.

La Reggina ha “diffidato” il consigliere comunale con il pallino delle dirette Facebook e Instagram, quantificando in 100 mila euro i danni d’immagine provocati dalle sue livorose reprimende online contro la nuova società. Le querele sulle opinioni non ci piacciono e non fanno bene a nessuno: la Reggina faccia un passo indietro ma troviamo qualche amico di Ripepi che gli spieghi che reagire con frasi come «tremo tutto» vanno bene per un bulletto di periferia, non per un consigliere comunale in perenne campagna elettorale. Roba che neanche Tafazzi.
Il presidente romano del Trapani capolista continua a sparare ad alzo a zero su tutto e tutti. Dopo la campagna acquisti faraonica, la web tv carica di giornalisti “embedded” e la serigrafia del proprio faccione sul bus della squadra, mancano solo le maglie denigratorie verso le tifoserie avversarie. piccoli Gallo crescono in serie D: brividi. (Barney p)

Articoli correlati

top