martedì,Aprile 16 2024

Coppa Italia, la Futura sconfitta a Manfredonia: 5-1

Archiviata questa esperienza, si pensa a sabato, quando al Palattinà arriverà la Lazio

Coppa Italia, la Futura sconfitta a Manfredonia: 5-1

Voglia di raggiungere le Final Four di Policoro, in campo Manfredonia e Futura. Prima e assoluta gara della nuovissima competizione ideata e dedicata alla Serie A2 Elite. La gara è iniziata osservando il doverosissimo minuto di raccoglimento nel ricordo della leggenda azzurra Gigi Riva. Il punteggio finale sorriderà ai locali che ottengono così l’accesso per il quarto di finale, termina 5 a 1.
I quintetti:
Vallarelli, Murgo, Moura, Barbieri, Ronaldo i calettasti scelti da David Ceppi. Parisi tra i pali, Pizetta, Pannuti, Honorio e Cividini per la Futura.

La gara inizio subito con una palla gol clamorosa per la Futura e un miracolo del portiere Vallarelli.
Dopo meno di due minuti, in percussione, e colpendo anche un palo, Davide Moura realizza il gol dell’uno a zero. Manfredonia si carica e trova immediatamente il 2 a 0 con Ronaldo Cabarcas. Mister Fiorenza chiama Time Out e progetta un “poweplay” con Pannuti aggiunto e l’ingresso in campo di Scopelliti che durerà, praticamente per tutta la gara. Honorio a rete trova la risposta dei pugliesi, idem Scopelliti poco dopo, Honorio, ancora una volta, un minuto dopo. Il forcing Futura aumenta: ci prova anche Pizetta ma la palla si spegne di poco a lato.

Nel momento più alto della Futura, Manfredonia fa tris, su schema di calcio d’angolo, finalizza Barbieri.
Murgo, poco dopo, su assist di Moura sfiora il quarto gol, sfiorerà la medesima situazione dopo un minuto e mezzo. La Futura ci proverà a rendersi pericolosa ma il gol, non arriverà. Dopo 42 secondi dall’inizio del secondo tempo, la Futura trova, finalmente, dopo aver prodotto tanto, il gol con Humberto Honorio. Manfredonia rischia tantissimo: Scopelliti a tu per tu con il portiere non riesce a realizzare il gol del tre a due per riaprire la sfida. Nel momento più alto per la Futura, però, Moura, non perdona e da campo a campo realizza il gol del 4 a 1. Manfredonia ci prende gusto e sfruttando, ancora una volta, il powerplay ospite, realizza, il quinto gol ancora con Moura, ancora da campo a campo.

La Futura continua a spingere ma senza trovare il gol. Pannuti sfiora il gol e sulla ripartenza, il Manfredonia sfiora il terzo gol consecutivo da campo a campo. Accade la medesima cosa, poco dopo, con Pizetta che sfiora il gol e la nuova ripartenza, fallita, con tentativo da campo a campo. Va in archivio la Coppa Italia per la Futura. Tocca archiviare immediatamente questo tour pugliese, dove, a dirla tutta, si è prodotto tanto ma raccolto pochissimo. Sabato, alle ore 18, abbracciando il pubblico amico del Palattinà, arriverà la Lazio ed i gialloblu di Mister Fiorenza hanno una voglia estrema di confermare il trend positivo tra le mura amiche dopo la bella vittoria ottenuta contro la capolista Benevento5.

top