martedì,Aprile 23 2024

Reggio, la Restart è tornata dal capoluogo calabrese con un carico pieno zeppo di medaglie

Il medagliere, a fine competizione, recita complessivamente 19 ori (5 dei quali nel punteggio finale All Around, somma dei singoli esercizi), 11 argenti (3 All Around) e 3 bronzi (1 All Around)

Reggio, la Restart è tornata dal capoluogo calabrese con un carico pieno zeppo di medaglie

Il PalaConi di Catanzaro evoca sempre dolci ricordi per la Restart, società di ginnastica ritmica di Reggio Calabria. Ed anche quest’anno, il club della direttrice tecnica, prof.ssa Marilena D’Arrigo, è tornato dal capoluogo calabrese con un carico pieno zeppo di medaglie.

Proseguono i progressi ed i successi delle “scatenate” ginnaste reggine (squadra composta per l’occasione da 12 atlete) che nel penultimo weekend di marzo, si sono misurate nella fase regionale del campionato individuale Silver FGI, nelle varie categorie. Il medagliere, a fine competizione, recita complessivamente 19 ori (5 dei quali nel punteggio finale All Around, somma dei singoli esercizi), 11 argenti (3 All Around) e 3 bronzi (1 All Around).

Nella categoria LE Junior 3 trionfa Giada Arco, vittoriosa in tutti e tre gli esercizi con cerchio (13.200 punti), clavette (12.200) e nastro (12.200) con un punteggio totale di 25.400. Nella stessa competizione secondo posto per la compagna di squadra Martina Camera con un totale di 23.800 punti (terzo posto col cerchio, primo con la palla e secondo al nastro). Livello LE Allieve 3 benissimo anche Giada Squillaci, medaglia d’oro all-around con i suoi 23.000 punti ottenuti dalla somma dei due miglior punteggi tra cerchio (12.200) clavette (11.000) e corpo libero (10.800).

Per la categoria LD Junior 3, riflettori tutti per Elsa Labate che con gli esercizi con clavette (12.700) e cerchio (12.600) si porta a casa due meritatissimi primi posti che le valgono un totale di 25.300 e quindi la medaglia d’oro anche nella classifica assoluta. Frizzanti e pieni di virtuosismi gli esercizi di Mariarosaria Morabito (cat. Allieve 3) che chiude al secondo posto nella classifica Allieve 3 (25.200 punti) grazie alla migliore esibizione con le clavette (12-500) ed il secondo posto con il cerchio (12.700). Infine, Gaia Suraci (J2), terza con i suoi 23.600 punti dopo il secondo posto ottenuto con il cerchio ed il terzo con la palla.

Monologo Restart nella categoria LC, laddove Elena Amodei incanta con cerchio e clavette (rispettivamente 10.600 e 10.100 punti) raggiungendo il gradino più alto del podio con 20.700 punti complessivi distaccandosi dalle concorrenti con 0.500 punti dal secondo posto e 1.400 p. dal terzo. Aurora Denaro (A1) esegue un ottimo cerchio premiato con medaglia d’oro di specialità (10.200), ma per qualche errore di troppo dettato dall’emozione nella performance alle clavette (9.200), che le vale comunque il primo posto nella classifica d’attrezzo,  chiude in quarta posizione nell’all-around (19.400 punti totali).

In ultimo, nella categoria LB, Junior 1, il primo posto è tutto per Daria Meduri (seconda nel cerchio e prima nelle clavette) con un totale di 19.000 punti. Si tinge d’argento, invece, Benedetta Modica (A3), che chiude con 9.300 punti sia l’esercizio con il cerchio sia l’esercizio a corpo libero; con un totale di 19.200 punti ottiene così il secondo posto anche nella classifica assoluta. Non bastano per raggiungere la medaglia, ma applausi comunque a scena aperta, gli esercizi svolti dalle più piccoline del team Serena Laganà e Caterina Maria Fotia che chiudono ex-equo al quarto posto con 19.800 punti l’All Around nella categoria Allieve 1. Entrambe hanno gareggiato nel cerchio (secondo posto di Fotia con 10.700 punti) e nel corpo libero.

Orgogliosi il Presidente della società Ing. Puntorieri, la Direttrice Tecnica Prof.ssa D’Arrigo, la Responsabile del settore agonistico Ylenia Albanese insieme al suo staff (Ilenia Cartisano, Francesca Spanti e Elisa Zumbo) per i risultati conseguiti ancor più considerata la salita di livello tecnico di tutte le atlete rispetto le competizioni federali precedenti. La stagione è ancora lunga e ricca di appuntamenti che seguiranno nelle prossime settimane, ma certo è che la Restart rimane sul pezzo e continua la preparazione delle proprie ginnaste con cura e metodologia, ponendosi ogni anno obiettivi sempre più prestigiosi. 

Articoli correlati

top