giovedì,Giugno 13 2024

Myenergy Reggio, Omar Seck: «Non molliamo, faremo di tutto per sorprendere Salerno»

I neroarancio in trasferta al palaSilvestri, mercoledì alle 20:30

Myenergy Reggio, Omar Seck: «Non molliamo, faremo di tutto per sorprendere Salerno»

Mercoledì alle ore 20.30 ritornerà, finalmente in campo la Myenergy. Appuntamento con il Playoff.
I neroarancio giocheranno al PalaSilvestri di Salerno. Si tratta della prima sfida del quarto di finale.
Abbiamo fatto il punto con la “combo-guard” Omar Seck, atleta importante negli equilibri di squadra.
Come stiamo?

«Abbiamo ricaricato le batterie, grazie ai giorni di pausa. Stiamo già spingendo in allenamento, vogliamo farci trovare pronti per la gara di mercoledì».

Il nostro cammino?

«Abbiamo sempre creduto al Playoff. Ad inizio stagione, nessuno, considerata la nostra giovane età, poteva mai credere in quel che abbiamo fatto. Siamo stati davvero molto bravi».

La prossima avversaria, la Power Basket Salerno?

«È una delle squadre più in forma del campionato. Nel Play-in-Gold hanno dimostrato caratura e talento scalando la classifica con merito. Questa serie la vincerà chi avrà più consistenza mentale e tecnica.
Noi non molliamo e le proveremo tutte per sorprendere».

Formula approvata, si o no?

«La struttura del campionato è stata sin troppo elaborata e non mi è piaciuta molto.
Non mi è mai capitato qualcosa di simile in carriera ed a mio avviso, la sua complessità ha tolto qualcosa a qualcuno in termini di punti conquistati sul campo. Finalmente con il PlayOff, ritorniamo ad una struttura di torneo “normale” e non vediamo l’ora di poterla giocare. Eravamo molto tesi e volti alla conquista dell’obiettivo PlayOff. Oggi, dopo aver conquistato il traguardo ci siamo ricaricati a vicenda.
L’entusiasmo è immutato. Ci siamo, pronti a far bene».

La mia stagione?

«Sono entusiasta. Mi avevano parlato tutti bene della città e della società: è stato così.
Abbiamo avuto molto seguito. Sono cresciuto tanto. Il Coach mi ha dato grande fiducia.
Spero che finisca al meglio».

La passione della gente?

«La parte bella è proprio questa. La gente ci incita dentro e fuori dal campo.
Stiamo bene insieme anche per questo ed adesso, non vogliamo smettere di stupire».

Articoli correlati

top