venerdì,Giugno 21 2024

Domotek Volley Reggio, sabato a Grottaglie la prima sfida playoff

Si dovrà contendere la promozione con due squadre indiscutibilmente competitive come Volley Club Grottaglie ed EnergyTime Spike Devils Campobasso

Domotek Volley Reggio, sabato a Grottaglie la prima sfida playoff

Tutto in una settimana: sogni che si fanno ambizioni, frenesie che si fanno attese, tensioni che si fanno emozioni. Alle 20 di sabato 18 maggio, nella cornice del Pala Campitelli di Grottaglie, la Domotek Volley Reggio Calabria proverà a dipingere il primo dei due quadri d’autore che, se rifiniti con la qualità sfoggiata finora, trasporteranno con occhi lucidi e in stato di grazia nella sala esclusiva della Serie A3.

Le aspettative della vigilia, pur inzuppate in una serenità collettiva che è una delle cifre stilistiche del gruppo amaranto, non possono non essere elevate. La consapevolezza di dover contendere la promozione, nella prima fase dei playoff, a due squadre indiscutibilmente competitive come Volley Club Grottaglie ed EnergyTime Spike Devils Campobasso è unita alla coscienza di sé, è unita alla coscienza di aver portato a termine, nel primo campionato disputato, una stagione regolare i cui risultati saranno scolpiti nella pietra: mai sconfitti in ventidue partite, la miseria insignificante di quattro set persi. Un’impresa a tutto tondo che ha conferito alla formazione calabrese lo status di miglior prima d’Italia. Tutto ciò non basta, ma tutto ciò riempie di orgoglio e dà una potente spinta per avventurarsi nel momento cruciale della stagione: quello marchiato a fuoco dalla formula dei playoff.

Identica a quella concepita per accedere alle Final Four di Coppa Italia, che tra fine gennaio ed avvio di febbraio, ha già visto primeggiare il team amaranto: un girone a tre con la prima del Gruppo G e con la prima del Gruppo H. Identico anche il calendario: gara secca a Grottaglie, tre giorni dopo sfida tra EnergyTime Spike Devils Campobasso e Volley Club Grottaglie e gran finale, a partire dalle 19 di sabato 25 maggio sul parquet del PalaCalafiore, al termine di una settimana esplosiva, nel match tra i padroni di casa ed il sestetto molisano. Start sabato in Puglia contro una squadra che ha preso il comando del suo girone al secondo turno del torneo e da quel momento nessuno è riuscita a scollarla dal vertice. In ventuno occasioni ha alzato le braccia al cielo, solo tre le sconfitte. Le due avversarie si conoscono per essersi già sfidate il 27 gennaio, anche se a distanza di poco meno di quattro mesi le condizioni fisiche, psicologiche e tecniche sono, come è inevitabile che sia, differenti.

La Domotek Volley Reggio Calabria, tirata a lucido e con la testa sgombra, prevalse 3-1 nella tana fin lì inviolata di Grottaglie subendo un black out soltanto nel secondo set dal quale, assecondando uno spirito che si rivela ancor più coeso e fraterno nei momenti in cui è necessario risalire la corrente, è riemersa veleggiando in tranquillità e sicurezza verso la riva del trionfo.

Una ragione ulteriore, quella derivante dalla consapevolezza delle proprie qualità, per affrontare la trasferta con la giusta dose di fiducia avendo ben in mente che i granata di mister Giosa dispongono di un arco dotato di frecce acuminate: su tutte l’abitudine a competizioni di alto livello da parte di una compagine di spessore costruita con la mira di migliorare il secondo posto raggiunto lo scorso anno. Riuscita nell’intento originario, adesso non intende mollare la presa: sta all’unicità della Domotek Volley imbrigliarne le aspirazioni e ridimensionarne gli obiettivi fissando a terra il primo pilone basilare per erigere la sontuosa casa della promozione in A3.

Articoli correlati

top