sabato,Giugno 15 2024

Terminato il secondo campionato di basket ASC. 1° Trofeo dedicato a Leo Iiriti

Anche in questa occasione l’ASC Reggio Calabria ha scritto una bellissima pagina di sport, rappresentando i suoi valori più alti che vanno al di là dell’agonismo

Terminato il secondo campionato di basket ASC. 1° Trofeo dedicato a Leo Iiriti

Concluso il secondo Campionato di Basket ASC al Boccioni gremito di spettatori per guardare la finalissima tra i Lumakold ed i Balance; partita trasmessa in diretta streaming su Reggio a Canestro di Giovanni Mafrici ed allietata dalla musica dall’insuperabile Deejay, Filippo Lo Presti.

Due Campionati, due successi dettati dalla passione per la palla a spicchi del settore tecnico di Basket ASC guidato dal Responsabile Basket ASC Reggio Calabria Giovanni Simone e da Pia Basile.

Doppia sfida nella sola giornata di sabato per il terzo e quarto posto tra la Erreci3 (anche Premio Fair Play) e Si può fare al Palalumaka e per il podio tra i Lumaka Old ed i ragazzi del Balance al Boccioni

Al di là dell’agonismo e della seconda vittoria consecutiva per i Big Snails di Capitan Nicola Famà, che doppiano il risultato sulla sorprendente compagine del Balance, quest’anno il Campionato di Pallacanestro ASC ha avuto un taglio differente, così come hanno potuto vivere coloro che hanno assistito personalmente alla gara. 

L’atmosfera era tersa di un sentimento diverso da quello prettamente agonistico. Ciò che si respirava andava al di là della passione per la palla a spicchi e ciò si è evinto dalle reazioni del pubblico ad ogni singola azione di entrambe le compagini in campo. 

Appalusi per ogni canestro realizzato e delusione per quello mancato, emozioni unanimi per ogni palla persa, fallo o tiro da tre. Una partita dettata dal cuore, un match intitolato all’amico Leo Iiriti a cui è stato dedicato ogni singolo punto realizzato. 

«Quella di sabato è stata la partita rappresentativa dello sport come noi di ASC lo intendiamo – dichiara il Responsabile Basket ASC Reggio Calabria Giovanni Simone -. Sappiamo bene come lo sport ispiri le passioni, muova emozioni e sensazioni positive, ma quello che abbiamo vissuto è andato al di là di ogni aspettativa. Vedere seduti in prima fila, tra i tifosi e gli amici, i genitori e le persone più care di Leo, che assistevano alla partita con gli occhi pieni di gioia, vivendo una piccola ed insignificante parentesi rispetto alla tristezza quotidiana per l’insuperabile perdita, è la premiazione in assoluto per tutti noi del settore tecnico di Basket ASC.  Vedere in campo due suoi ex compagni di basket giovanile appartenenti alla Viola, Massimo Comi per i Balance e Domenico Pensabene per i Lumakold, schierati in due squadre antagoniste solo dal punto di vista sportivo ma uniti nell’animo per l’amico Leo mi rende estremamente orgoglioso». 

Anche in questa occasione l’ASC Reggio Calabria ha scritto una bellissima pagina di sport, rappresentando i suoi valori più alti che vanno al di là dell’agonismo. Ciò è stato possibile grazie all’apporto di tutti coloro che hanno permesso la realizzazione del Trofeo Leo Iiriti, in primis gli atleti delle squadre partecipanti che sono riusciti a trasmettere ai tantissimi giovani presenti i valori intrinsechi dello sport, dando speranza nella ripresa dello sport in Calabria. Una partecipazione intensa, in campo e fuori dal campo, con gli abbracci ed i sorrisi finali tra tutti i partecipanti per lo spettacolo che hanno voluto offrire alla Famiglia Iiriti, simbolo di dignità, sensibilità e speranza. Un applauso quindi alle squadre partecipanti: Lumaka Old (1° classificato), Balance (2° classificato), Erreci3 (3° classificato), Si può fare (4° classificato), Titans (5° classificato).

Articoli correlati

top