martedì,Luglio 16 2024

Reggio, l’Asc traccia un bilancio positivo per l’ottava edizione di Swell

Sono stati quattro giorni intensi che hanno messo in luce l’importanza di un evento divenuto appuntamento fisso per migliaia di persone,

Reggio, l’Asc traccia un bilancio positivo per l’ottava edizione di Swell

Tempo di saluti, ringraziamenti ed emozioni per un’ottava edizione che ha confermato tutte le premesse ed ambizioni della vigilia. In un clima di grande divertimento e ricco di sorrisi, cala il sipario sull’ASC Swell 2024. Sono stati quattro giorni intensi sotto ogni punto di vista che hanno messo in luce, ancora una volta, l’importanza di un evento divenuto appuntamento fisso per migliaia di persone, associazioni e società sportive.

Il “Serené Resort” di Steccato di Cutro ha fatto da cornice ad una manifestazione capace di rendere unico il legame tra sport, benessere fisico ed intrattenimento. Di pari passo con tutto questo, poi, non è mancato lo spirito agonistico che ha trovato espressione massima nella “Swell Padel Cup” e nel coinvolgente torneo di calcio giovanile che ha visto scendere in campo centinaia di ragazzi di molteplici categorie. Ma, come detto, non è solo lo sport a caratterizzare l’ASC Swell. Infatti non vanno dimenticate le tre serate vissute all’insegna dell’intrattenimento e del divertimento. Esibizioni musicali e di danza, live music e momenti di aggregazione hanno fatto d’accompagnamento agli show dei prestigiosi ospiti presenti per questa ottava edizione. Grazie alla magistrale conduzione, sul palco, della coppia di presentatori Michelangelo Marino e Vicky Catalano, si sono esibiti due grandi comici a livello nazionale. Max Cavallari ha impreziosito la seconda serata facendo ridere ma anche emozionare ripercorrendo la sua carriera nel duo dei “Fichi d’India”.

Poi è toccato a Santo Palumbo vestire il ruolo di ospite nel “Gran Galà ASC” della terza serata. Quest’ultimo, però, ha dato un contributo non indifferente all’ottava edizione anche nelle vesti diconduttore e direttore artistico. Sul fronte musicale, lo Swell 2024 ha potuto godere delle esibizioni di Giuseppe De Lorenzo al sax e del Joe Pugliese

Group. A conferma dei grandi sforzi del team organizzatore messi in campo anche quest’anno, non è mancata la presenza ed il supporto di Luca Stevanato, Presidente Nazionale ASC: “La natura dello sport ti spinge, costantemente, a migliorare e ad alzare l’asticella verso obiettivi maggiori. Quest’anno lo Swell ha ampliato, ancora di più, il numero di discipline dimostrando quanto sia importante poter offrire diverse opportunità per approcciarsi allo sport e viverlo in maniera professionale e divertente.

Queste manifestazioni diventano dei poli attrattivi a livello nazionale e possono unire l’ambito sportivo con quello ludico e culturale. In un periodo storico difficile come quello che stiamo affrontando e ricco di cambiamenti, gli Enti di promozione sportiva vogliono essere un punto di riferimento, d’aiuto e di supporto per società ed associazioni. Lo Swell, poi, rappresenta anche l’occasione di fare rete mettendo in contatto le diverse anime del mondo dello sport dentro e fuori dal campo”. Parole importanti che lanciano un segnale estremamente positivo per il futuro prossimo. Prima di proiettarsi al prossimo anno, però, è tempo di bilanci in casa ASC Reggio Calabria. 

L’esito estremamente positivo di questa ottava edizione rappresenta un punto di arrivo ma anche di rilancio nel solco tracciato dagli organizzatori. Su questa lunghezza d’onda, c’è tanto orgoglio nelle parole di Antonio Eraclini: “La forza dello Swell è far coesistere, sullo stesso livello, sport ed aggregazione. Devo ringraziare tutta la squadra che, anche quest’anno, ha lavorato per l’ottava edizione dallo staff allestimento al team organizzatore sino ai tecnici ed istruttori. I nostri numeri si confermano importantissimi considerando che non si tratta di un evento che si svolge in piena estate. Quest’anno sono state coinvolte tutte le province calabresi, la Sicilia, la Campania e il Lazio. Allargando il proprio raggio, lo Swell sta diventando l’evento sportivo di riferimento del mese di giugno. Per la prossima stagione abbiamo in serbo tante novità e nuove discipline”. Sulla stessalunghezza d’onda anche Domenico Catalano: “In primo luogo voglio ringraziare tutti i ragazzi dello staff, oltre trenta persone che hanno lavorato dietro le quinte incessantemente per rendere perfetta tutta la manifestazione. Lo Swell si conferma uno degli eventi sportivi principali del sud Italia come dimostrato, lo scorso anno, in Sicilia. Il format che abbiamocreato è vincente: non solo calcio e fitness ma un’offerta a 360 gradi che permette alle famiglie di vivere un weekend all’insegna di sport, benessere e relax. I numeri sono stati, ancora una volta, lusinghieri con oltre 1500

presenze e camere del Serené Resort sold out. La soddisfazione, naturalmente, è tanta e lo Swell continua a crescere in maniera esponenziale”. Con queste prerogative chiare e definite, l’appuntamento è rivolto già al prossimo anno per lo Swell 2025.

Le premiazioni

L’ultima giornata dello Swell 2024 ha sancito la chiusura dell’evento con le premiazioni che hanno impreziosito il finale di tutta la kermesse. Per quanto riguarda il torneo di calcio giovanile, è stato il Torino ad aggiudicarsi la “Swell Cup 2024” superando il Pro Bagnara. Di seguito l’elenco di tutte le altre squadre vincitrici nelle molteplici categorie:

Piccoli campioni: Ivan Castiglia, Ludos, Real Cosenza, Academy Isola Primi calci
Prima classificata: Academy Isola Capo Rizzuto
Seconda classificata: Pro Bagnara

Pulcini 2014

Prima classificata: Ludos
Seconda classificata: Pro Bagnara
Pulcini
Prima classificata: Real Bagnara
Seconda classificata: Pro Bagnara Esordienti a 5
Prima classificata: Pro Bagnara
Seconda classificata: Gatto e Lio Lamezia Esordienti a 9
Conference League
Prima classificata: Academy Isola Seconda classificata: Leukos Lazzaro Europa League

Prima classificata: Taurianova Academy Seconda classificata: Seles Gioiosa Polistena Champions League
Prima classificata: Real Bagnara

Seconda classificata: Real Cosenza

Giovanissimi a 5

Prima classificata: Real Taurianova Seconda classificata: Leukos Lazzaro Giovanissimi a 11
Prima classificata: Gioiese 1918 Seconda classificata: Young Boys Palmi Juniores a 5

Prima classificata: Olimpia Mirabella Seconda classificata: Gebbione

Premi di partecipazione: Mediterraneo, Cantera Melicucco, Asd Campioni Cutro, Crescendo Crotone, Bovalino academy, Asd Tresilicese, Reggio village, Asd la Madonnina, Asd Sara Messina, Palmese, Centro Reggio junior, Circolo Crucitti, Atletico Crotone.

Articoli correlati

top