venerdì,Ottobre 30 2020

Locri, rimossi i rifiuti accumulati fuori dall’ospedale

Il sindaco Giovanni Calabrese: «Al nosocomio regnano menefreghismo e strafottenza. Un grazie al prefetto Meloni»

Locri, rimossi i rifiuti accumulati fuori dall’ospedale

«Mentre nella città di Locri, con grande impegno e serietà, facciamo la raccolta differenziata con ottimi risultati per la qualità della vita, all’Ospedale di Locri, territorio “gestito” dai potenti, regnano il menefreghismo e la strafottenza». Così in una nota il sindaco Giovanni Calabrese. Dopo il blitz di ieri mattina della Polizia Municipale e del Settore Ambiente del Comune di Locri oggi intervento straordinario per rimuovere le tante tonnellate di rifiuti indifferenziati accumulati nella parte retrostante del nosocomio.

«Un sincero ringraziamento al Commissario dell’Asp, Prefetto Giovanni Meloni, che ha dimostrato grande sensibilità e autorizzato l’intervento straordinario causato dal menefreghismo della classe dirigente ospedaliera locale. Tutto ciò è la conferma che l’ospedale è gestito da un manipolo di incapaci, al soldo della spregevole politica, che negli anni ha pensato solo a logiche spartitorie clientelari e familiari. Noi no molliamo. Continuiamo a combattere per difendere i nostri diritti».