domenica,Ottobre 25 2020

Jole Santelli, alla Cittadella l’ultimo saluto alla presidente: aperta la camera ardente

ll feretro della governatrice scomparsa giovedì scorso è arrivato nello spazio allestito davanti al palazzo della Giunta. Istituzioni, associazioni e semplici cittadini presenti per renderle omaggio. Alle 13 la benedizione di monsignor Bertolone

Jole Santelli, alla Cittadella l’ultimo saluto alla presidente: aperta la camera ardente

È stato un ingresso straziante, intriso di dolore e commozione quello del feretro della presidente della Regione Calabria Jole Santelli nella camera ardente allestita all’ingresso della Cittadella regionale a Catanzaro, nel piazzale San Francesco da Paola.

Accompagnata dalle note del Silenzio, la bara della governatrice è stata accolta alle 9.30 in punto dalle sorelle  Paola e Roberta, dal presidente del consiglio Mimmo Tallini e dall’assessore De Caprio. Intorno rappresentanti del mondo delle istituzioni, associazioni, dipendenti regionali e semplici cittadini che hanno inteso portare personalmente il loro ultimo saluto alla governatrice, morta prematuramente nella sua casa di Cosenza.

In rigoroso silenzio si attende in fila il turno per raggiungere la bara, per una preghiera di fronte la foto sorridente di Jole Santelli ai piedi di quel palazzo che la stessa ha vissuto per 8 intensi mesi.

Sarà possibile salutare la presidente della Regione fino alle 13.00 quando si procederà con la benedizione da parte del vescovo di Catanzaro e presidente della Cec monsignor Vincenzo Bertolone.