mercoledì,Giugno 16 2021

Locri, nasce la cronaca viola: le sfumature della gentilezza nelle notizie

C’è anche l’assessore di Locri, Domenica Bumbaca nel progetto che vuole rilanciare e far diventare la gentilezza un’abitudine sociale diffusa

Locri, nasce la cronaca viola: le sfumature della gentilezza nelle notizie

C’è anche l’assessore di Locri, Domenica Bumbaca nel progetto che vuole rilanciare la cronaca viola, quella della gentilezza delle notizie. Prosegue così nella cittadina ionica la serie di iniziative legale al progetto nazionale “Costruiamo gentilezza” che ha come obiettivo, in 15 anni, di far diventare la gentilezza un’abitudine sociale diffusa. Vi avevamo già raccontato l’istallazione della panchina viola programmata a fine mese

A Ivrea nasce la “cronaca viola” nell’ambito del progetto nazionale Costruiamo Gentilezza: un colore in più per le notizie dalle sfumature gentili. La proposta è stata sviluppata da Elisabetta Signetto, giornalista e cittadina per la gentilezza, la scorsa settimana dopo aver partecipato a un incontro sulla gentilezza e dopo aver moderato nel corso del lockdown alcuni incontri con gli ospiti invitati a dibattere l’argomento, sempre più attuale oggi. Grazie a questi incontri dunque la brillante intuizione sulla creazione di un nuovo genere giornalistico: la cronaca viola, appunto. Pensata per rispondere all’esigenza di molti di poter scrivere e leggere notizie, che contribuiscano – attraverso il racconto di avvenimenti – a portare alla ribalta anche i buoni esempi di pratiche gentili volte ad accrescere il benessere delle comunità.

Quando una notizia può essere considerata di cronaca viola? Esercitando il diritto di cronaca (interesse pubblico, continenza e pertinenza) quando una notizia racconta un fatto che ha in sé le caratteristiche della gentilezza, ossia l’ascolto, l’accoglienza e l’azione – è la definizione data dalla giornalista – Mettendo in pratica la gentilezza nel senso più pratico del termine: la descrizione dei fatti, senza pregiudizi. La verità è dunque lineare e chiara. Ed il fatto viene raccontato attraverso una forma gentile, ad esempio usando forme attive e non passive del verbo, scegliendo parole semplici e inequivocabili (senza sarcasmo), prive di ossimori.

Questo nuovo genere giornalistico è stato subito condiviso nell’archivio delle buone pratiche di gentilezza nell’ambito del progetto nazionale Costruiamo Gentilezza (www.costruiamogentilezza.org) affinché possa essere diffuso liberamente. Il viola è il colore della gentilezza in quanto nasce dall’unione del rosso (concretezza) e del blu (profondità) caratteristiche dell’essere gentile.

top