martedì,Settembre 28 2021

RHEGION, LE VIE DELLA STORIA | Percorrendo Via Diana

La figura di Diana Fascelide è strettamente legata all’arrivo a Reggio di San Paolo, che cominciò la propria predicazione giusto nel momento in cui si tenevano i festeggiamenti in onore della dea

RHEGION, LE VIE DELLA STORIA | Percorrendo Via Diana

di Giuseppe Cantarella – Via Diana è una piccola traversa del Corso Giuseppe Garbaldi, che si apre sulla destra poco più avanti dell’edificio della Banca d’Italia, e che va dritta su Via Zaleuco e sull’ingresso dell’edificio di Villa Genoese Zerbi.

La figura di Diana Fascelide è strettamente legata all’arrivo a Reggio di San Paolo, che cominciò la propria predicazione giusto nel momento in cui si tenevano i festeggiamenti in onore di Diana all’interno del tempio a costei dedicato. Via Diana ricorda l’esistenza, qui a Reggio, del tempio a lei dedicato all’epoca in cui la nostra città adorava gli dei pagani, poi arrivò Paolo di Tarso che proclamò la Parola di Gesù facendo convertire al Cristianesimo i Reggini – ecco il riferimento alla Colonna il cui frammento si trova all’interno della nostra Cattedrale, ed il culto reggino a Diana terminò.

top