lunedì,Ottobre 25 2021

Roccella, presentato il festival jazz. Staiano: «Meno concerti ma stessa qualità»

La kermesse musicale giunta alla 41esima edizione in programma dal 22 al 29 agosto. Tra i big attesi Noa e Luke Stewart

Roccella, presentato il festival jazz. Staiano: «Meno concerti ma stessa qualità»

Un’edizione nata nel segno della “resistenza” e della ferma volontà di tenere in vita, malgrado le difficoltà, un festival ormai entrato nella storia del jazz internazionale. A Roccella Jonica anche quest’anno suoneranno ancora “Rumori Mediterranei”, la storica rassegna musicale in programma dal 22 al 29 agosto nella suggestiva cornice del teatro al castello. Un’edizione che si farà grazie al forte impegno del xindaco e dell’Amministrazione Comunale di Roccella e della Città Metropolitana di Reggio Calabria, nonché grazie al contributo organizzativo di numerosi volontari ed al sostegno degli artisti che parteciperanno all’evento.

«I tagli imposti al budget dai mancati contributi dovuti da alcuni enti si tradurranno in un minor numero di concerti rispetto agli altri anni – ha spiegato il direttore artistico della manifestazione Vincenzo Staiano – ma sarà assicurato lo stesso livello di qualità musicale offerto nel passato».

Il titolo “Next generation jazz” è stato scelto per sottolineare la folta presenza di molti giovani talenti che saranno affiancati da numerosi veterani e da alcune icone del jazz mondiale come Matteo Mancuso, Noa, Luke Stewart e la European Galactic Orchestra. «Si è lavorato tutto l’anno su un programma abbastanza ampio, cercando di soddisfare le richieste delle riviste specializzate – ha proseguito Staiano – Ci saranno tanti artisti di livello internazionale e attraverseranno tutti gli otto giorni di durata della manifestazione».

top