venerdì,Maggio 24 2024

Locri, si chiude al Liceo scientifico “Zaleuco” l’Anno europeo dei giovani

Studenti, esperti europei e amministratori locali hanno preso parte a un incontro incentrato sul futuro dell’Europa. Presente lo studente Francesco Galluzzo, vincitore del contest Net4EU

Locri, si chiude al Liceo scientifico “Zaleuco” l’Anno europeo dei giovani

di Tonino Raco – Il 2022 è stato l’Anno Europeo dei Giovani, iniziativa promossa dall’Unione Europea per accendere i riflettori sull’importanza della gioventù nella costruzione di un futuro migliore. Ed è proprio di futuro dell’Europa e di buone pratiche amministrative che si è discusso al Liceo Scientifico “Zaleuco” di Locri in un incontro tra istituzioni locali, esperti europei e studenti. L’evento, organizzato in partenariato con l’Europe Direct Calabria Europa di Gioiosa Jonica, è stato condotto dal direttore dell’ED Alessandra Tuzza.

«Il nostri giovani sono il futuro – ha spiegato Alessandra Tuzza – proprio per questo a loro vengono dedicate diverse opportunità: progetti di scambio, gemellaggio, c’è l’Erasmus, DiscoverEU e tantissime opportunità che durante tutto l’anno designato come Anno Europeo dei Giovani, ma chiaramente anche in seguito, animano il processo di sviluppo che l’Unione Europea dedica ai cittadini ed in particolare alle giovani generazioni».

Tra le opportunità per i giovani il contest Net4EU, costruito nell’ambito del programma Europa per i cittadini e che ha visto partecipare studenti di ItaliaLettoniaRomania e Ungheria. I giovani hanno avuto modo di misurarsi su diverse tematiche e hanno realizzato dei video sulla loro personale idea di Europa. Per l’Italia, a salire sul gradino più alto del podio è stato il geracese Francesco Galluzzo, della classe 5B, che ha raggiunto Bruxelles per presentare il suo progetto alle istituzioni europee.

«Ho cercato di trasmettere il messaggio secondo il quale solamente uniti si può fare realmente bene – ha commentato Francesco Galluzzo – da qui il titolo del video “Better together”. È stato poi un’esperienza incredibile prendere parte al viaggio che è conseguito dalla realizzazione del video, non capita tutti i giorni di recarsi al Parlamento europeo, visitare il Parlamentarium, prendere parte a convegni importanti del Comitato europeo delle regioni e conoscere esponenti politici di rilievo come l’europarlamentare Sofo, tra l’altro di origini calabresi, così come è stato bello conoscere gli esponenti politici delle altre nazioni e ascoltare e comprendere il loro punto di vista sull’Unione Europea».

La mattinata, oltre ai saluti della dirigente scolastica Carmela Rita Serafino, ha registrato gli interventi dell’assessore alla cultura del comune di Locri Domenica Bumbaca, che ha evidenziato l’azione della città per completare come capofila le azione previste dal Progetto Net4EU, scritto dall’Associazione Eurokam; della vicepresidente di Eurokam Loredana Panetta, della professoressa Rossella Fontana, della professoressa Teresa Condò referente del percorso #ASOC223 e del dirigente della Scuola Media Maresca prof. Antonio Larosa.

«È giusto che la nostra attività didattica – ha concluso la dirigente scolastica del Liceo Scientifico “Zaleuco” Carmela Rita Serafino – non si limiti ai programmi ministeriali ma si allarghi, permettendo agli studenti di prendere coscienza della società in cui viviamo a 360°. Siamo l’Europa, ben vengano progetti di questo tipo che vanno inoltre a premiare giovani come Francesco che danno lustro al territorio in cui vivono».

Articoli correlati

top