venerdì,Maggio 24 2024

Dai fori imperiali alle atmosfere spaziali, i mattoncini Lego ricostruiscono la realtà: già 3mila ingressi in Pinacoteca – VIDEO E FOTO

I diorami delle costruzioni più conosciute al mondo e i quadri della Pinacoteca per divertimento e arte che coinvolgeranno, fino a gennaio, grandi e piccini

Dai fori imperiali alle atmosfere spaziali, i mattoncini Lego ricostruiscono la realtà: già 3mila ingressi in Pinacoteca – VIDEO E FOTO

C’è lo scenario dei fori imperiali, ma anche i pirati dei mari dei Caraibi e le atmosfere spaziali, e poi ancora le vignette divertenti di Legolize e gli autoritratti famosi di Stefano Bolcato. Un mondi di mattoncini che ha già conquistato milioni di persone in tutto il mondo quello dei Lego e che adesso approva nella città dello Stretto grazie alla passione di alcuni collezionisti.

L’apertura è stata lo scorso 7 settembre: finora sono già registrati più di 3.000 visitatori alla mostra “I love Lego”, all’interno della Pinacoteca Civica di Reggio Calabria e del Foyer del Teatro Francesco Cilea.

“I love Lego” la mostra

Grandi e piccini, affascinati dalle storie dei mattoncini, dalla scoperta dei personaggi nascosti nelle costruzioni, immersi nella bellezza disarmante delle opere di Mattia Preti e Antonello da Messina.

L’esposizione sarà visitabile fino al prossimo 6 gennaio, è promossa dal Comune di Reggio Calabria, Assessorato Cultura e Turismo con l’Assessora Irene Calabrò, nell’ambito del progetto “Azioni pilota per un distretto culturale e turistico della Città di Reggio Calabria”, a valere sulla corrispondente azione del Pon metro React-EU, prodotta e organizzata da Piuma, in collaborazione con Arthemisia.

«Una mostra universale che abbraccia tante età e tante passioni: perché la passione di mattoncini nasce da piccoli ma poi si sviluppa da grandi. Infatti i collezionisti proprietari di questi splendidi diorami sono appunto dei giovani, cresciuti con i Lego. Si tratta di un’esposizione che abbiamo voluto finanziare con i fondi Pon react, con un finanziamento proprio dedicato alla creazione di un distretto culturale per andare a rinsaldare il settore turistico però valorizzando il nostro patrimonio culturale» afferma l’assessore Calabrò.

Non a caso la mostra è ospitata all’interno della Pinacoteca civica perchè « Con l’occasione dei Lego si avrà anche la possibilità di ammirare tutto quello che di meraviglioso custodisce la nostra pinacoteca».

Già 3.000 visite

Il riscontro di pubblico è stato decisamente positivo nonostante la mostra sia visitabile solo da pochi giorni. «Un’ottima notizia per Reggio ma soprattutto per la cultura in generale perché sono i più piccoli che portano all’interno dei luoghi culturali i grandi e questo era il nostro obiettivo. La mostra sta riscuotendo moltissimo successo: con visite e prenotazioni da Messina, Cosenza e Catanzaro. Stanno già prenotando tantissime scolaresche. Abbiamo sfiorato è i 3.000 ingressi».

Le finalità sociali

Ma l’esposizione farà felici anche i bimbi meno fortunati. «Non appena la mostra è stata pubblicizzata siamo stati contattati dall’Unione ciechi che, a scopo didattico, ha ricevuto dalla Lego un set di mattoncini per i bimbi non vedenti. Ancora non in vendita. Ci sono stati regalati e sono custoditi all’interno della saletta dedicata proprio al gioco dei bimbi e con gli organizzatori dedicheremo dei momenti ai bambini non vedenti anche costruendo un percorso tattile. Al gioco si unisce l’aspetto sociale che è uno di quelli che dà più valore a questa mostra».

Articoli correlati

top