lunedì,Aprile 15 2024

Reggio, protocollo d’intesa tra il Conservatorio “Cilea” e il “Corelli” di Messina

Tra gli obiettivi quello di formare una compagine sinfonica giovanile comune: l’Orchestra giovanile dello Stretto

Reggio, protocollo d’intesa tra il Conservatorio “Cilea” e il “Corelli” di Messina

Al fine di sviluppare e definire interessanti e proficue sinergie, nel rispetto dell’autonomia di ciascuna istituzione, è stato siglato un protocollo di intesa tra il Conservatorio “Corelli” di Messina e il Conservatorio “Cilea” di Reggio Calabria: a firmarlo il presidente dell’Istituto peloritano, Egidio Bernava Morante, e il direttore Carmelo Crisafulli; per l’istituto reggino, il presidente Cettina Nicolosi e il direttore Francesco Romano. Un primo, significativo passo per una collaborazione ad ampio raggio, finalizzata a trovare iniziative da programmare congiuntamente, da sottoporre ai rispettivi Consigli accademici finalizzate a un percorso di identificazione culturale attraverso la musica, cercando di realizzare insieme eventi di produzione artistica ma anche di mettere in campo strategie e modalità di “diffusione della cultura musicale nell’ambito del territorio dell’Area metropolitana integrata dello Stretto” ma anche al di fuori di essa.

In primis, la formazione di una compagine sinfonica giovanile comune: l’”Orchestra Giovanile dello Stretto”. Nel documento i Conservatori, centri d’eccellenza territoriale nell’ambito della produzione, formazione e ricerca musicale, “si impegnano a incontrarsi periodicamente, con cadenza almeno annuale”, e a prevedere forme di agevolazione “per consentire a docenti e allievi di ciascuna istituzione di partecipare alle attività didattiche, seminariali e di specializzazione musicale promosse dall’altro Istituto nonché di partecipare gratuitamente – specifica l’accordo – alle attività didattiche aggiuntive, anche in funzione di reciproci accordi di sviluppo territoriale con altri enti pubblici”. Il protocollo ha durata triennale ed è rinnovabile di triennio in triennio, su richiesta di una delle parti contraenti.

top