domenica,Settembre 20 2020

Ciminà, una giornata dedicata a “sua maestà” il caciocavallo

L'evento organizzato dal circuito Slow Fodd per rivolgere uno sguardo al futuro di un prodotto identitario dell'entroterra ionico reggino

Ciminà, una giornata dedicata a “sua maestà” il caciocavallo

In occasione dei 30 anni della firma del Manifesto di Slow Food, firmato a Parigi a dicembre 1989, la condotta di Reggio Calabria, in accordo con il Comune di Ciminà e l’associazione dei produttori del caciocavallo, organizza un evento per festeggiare e riflettere insieme i traguardi raggiunti in questi anni e soprattutto rivolgere uno sguardo al futuro di questo prodotto identitario dell’entroterra ionico reggino.

Si comincia alle 10:30 presso la Biblioteca Comunale, sede del dibattito dal titolo: “Mettiamoci la testa, una o due?”. Ne prenderanno parte la Sindaca, Giusy Caruso; il responsabile regionale Slow Food dei Presìdi, Alberto Carpino; i produttori dell’areale del Presìdio del Caciocavallo; il Comitato di Slow Food Reggio Calabria Area Grecanica.

Si proseguirà con la dimostrazione tradizionale della filatura del formaggio e a seguire un laboratorio di analisi sensoriale. Si concluderà in allegria con un ricco e inconsueto buffet organizzato dagli abitanti del posto.