lunedì,Giugno 24 2024

Reggio sette punto zero appoggia la candidatura di Princi alle Europee

Il movimento illustra in una nota le ragioni della scelta

Reggio sette punto zero appoggia la candidatura di Princi alle Europee

L’annuncio del Governatore della Calabria e Vicesegretario nazionale Roberto Occhiuto e del Coordinatore regionale e Deputato della Repubblica On. Francesco Cannizzaro con il quale si comunica la candidatura della vicepresidente della Giunta Regionale della Calabria Giusy Princi, candidata, in rappresentanza del Sud, nella lista di Forza Italia alle Elezioni Europee dell’8 e 9 giugno, non può che rendere orgogliosi gli attivisti del Movimento Politico “Reggio 7.0”, che sosterranno pienamente la candidatura.

Il presidente del Movimento, Domenico Lombini, afferma «Giusy Princi sta dimostrando quotidianamente, con la sua presenza costante e lo spirito di abnegazione, di essere profondamente legata alla sua Regione e in particolare alla Città di Reggio Calabria» continua Lombini, «Reggio sette punto zero sosterrà con grande forza e col consueto impegno la candidatura di una persona seria e preparata come lei, vicina al nostro movimento da sempre».

Giusy Princi è un’apprezzata professionista reggina a servizio del territorio per il quale mette ogni giorno la faccia con il sorriso e la voglia di fare. È la persona giusta al posto giusto, pertanto, vederla al Parlamento Europeo non può che generare orgoglio in ogni reggino, in virtù dei benefici che potrà avere questa città soprattutto nel suo ruolo metropolitano mai realmente attuato. Dichiara Antonella Postorino, membro del Direttivo R7.0 e «la vicepresidente della Giunta Regionale della Calabria conosce i reali bisogni dei cittadini perché viene dal mondo della Scuola nel quale ogni giorno, oltre agli aspetti burocratici, si affrontano le esigenze delle famiglie, dei giovani e del loro futuro. Un ruolo fondamentale per la visione e la missione che un rappresentante politico deve essere in grado di offrire, e poterlo fare dai massimi livelli istituzionali non può che essere una garanzia».

«Serviva davvero una reggina a rappresentarci al Parlamento Europeo, perchè il rapporto economico, politico e finanziario diretto che ne potrà scaturire con la Città Metropolitana è un elemento di sviluppo unico per il nostro territorio», è il pensiero di Daniele Siclari, vicepresidente del movimento, «e questa è una occasione che non possiamo permetterci di perdere».

Il Movimento Reggio Sette Punto Zero è organico a Forza Italia con la quale condivide azioni e proposte e in questa occasione vuole aprire le porte della sua sede a chiunque sia interessato ad affrontare un percorso di partecipazione e condivisione, non solo di ideale bensì di azioni concrete sul territorio, finalizzate al benessere della città e dei suoi abitanti.

Articoli correlati

top