martedì,Luglio 23 2024

Estate, ecco come difendersi dal caldo

Bere molta acqua, evitare di esporsi al sole nelle ore più calde della giornata e mangiare frutta e verdura sono le principali accortezze per evitare che l'organismo ne risenta

Estate, ecco come difendersi dal caldo

Dopo una primavera piuttosto instabile, ecco finalmente arrivata la bella stagione e con essa il caldo, che provoca disidratazione e aumento della temperatura corporea. Ma come difendersi da tutte le conseguenze che ne possono derivare per il nostro organismo? Innanzitutto è necessario reintrodurre i liquidi persi a causa delle sudate e abbassare il più possibile la temperatura corporea. In caso di forte umidità però, il sudore non evapora rapidamente e il calore corporeo non si abbassa facilmente. Di conseguenza, l’aumento della temperatura corporea potrebbe aumentare rapidamente fino ad arrivare a danneggiare diversi organi vitali e perfino il cervello.

Un esposizione prolungata al sole invece, può provocare disturbi lievi, quali crampi, svenimenti o edemi, ma anche piuttosto gravi, come congestioni, colpi di calore e disidratazione. Il caldo inoltre, può determinare l’aggravamento delle condizioni di salute nelle persone con patologie croniche preesistenti. Per questo motivo, è bene seguire alcuni comportamenti utili per evitare il più possibile i fattori di malessere che il caldo può provocare. Per prima cosa, è bene evitare l’esposizione diretta al sole nelle ore più calde della giornata, è poi importante mantenersi idratati il più possibile. Bisogna però fare attenzione a ciò che si beve: acqua, infusi e tisane sono raccomandabili, dal momento che sono gli unici liquidi senza un grosso apporto di zuccheri.

Importante poi mangiare frutta e verdura, dal momento che per affrontare le alte temperature è necessario che il corpo abbia disponibilità di liquidi, vitamine, sali minerali e antiossidanti. Evitare di usare abiti sintetici, pertanto bisogna preferire scarpe aperte, vestiti chiari e leggeri non aderenti in fibre naturali come cotone o lino. Infine, non bisogna usare troppa aria condizionata. È necessario impostarla tra i 25 e i 27°C e mai sotto i 24°C, facendo in modo che il passaggio dal caldo al freddo sia sempre graduale.

top