venerdì,Dicembre 4 2020

Coronavirus Polistena, due studenti positivi all’istituto “Jerace”. Disposta quarantena

L’elenco dei soggetti posti in quarantena (contatto stretto di caso accertato) è stato trasmesso dalla scriventeal dipartimento di Prevenzione ASL per il “contact tracing”

Coronavirus Polistena, due studenti positivi all’istituto “Jerace”. Disposta quarantena

Considera che sono stati comunicati casi di positività confermato al Covid-19 nella classe II D della Scuola Secondaria, “F. Jerace” e nella Sez. A della Scuola dell’Infanzia “Catena”, il dirigente Emma Sterrantino ha disposto in via precauzionale la quarantena fiduciaria per 10 giorni per gli alunni della classi/sezione interessate con rientro subordinato all’esito del tampone, per come indicato nella comunicazione ASP. L’elenco dei soggetti posti in quarantena (contatto stretto di caso accertato) è stato trasmesso dalla scriventeal dipartimento di Prevenzione ASL per il “contact tracing”; gli stessi potrebbero essere chiamati dal dipartimento per effettuare il tampone.

A scrivere alla dirigente scolastica è stato Antonio Russo dirigente Asp:«In relazione alle comunicazioni intercorse, circa la frequenza di studenti risultati positivi ai tamponi per Covid-19, si invita la S. V. a voler chiudere le classi in cui frequentano gli studenti risultati positivi, e quindi procedere alla sanificazione delle aule avvisando al contempo i genitori. Gli studenti frequentanti tali classi saranno messi in quarantena di 10 giorni con rientro subordinato all’esito di un tampone da effettuarsi in VIII-IX giornata dall’ultimo giorno di presenza dei positivi in classe.

Il personale docente potrà continuare con le lezioni nelle altre classi nel caso abbia seguito le indicazioni delle norme anti-Covid-19. Nel caso vi fossero motivazioni particolari per cui taluno di essi possa essere entrato in contatto con uno degli studenti risultato positivo negli ultimi due giorni di frequenza dello stesso, detto docente dovrà sospendere le lezioni e darne comunicazione al Dirigente scolastico ed al Dipartimento di Prevenzione dell’ASP per il tramite del Dirigente Medico competente nel territorio in cui è domiciliato per i provvedimenti preventivi del caso».