venerdì,Luglio 1 2022

Senza stipendio da settembre, lavoratori di Locride Ambiente in protesta

Stamane il sit-in davanti alla Prefettura dei dipendenti che prestano servizio a Rosarno. Vercelli (Cgil): «Non vorremmo che passassero un brutto Natale»

Senza stipendio da settembre, lavoratori di Locride Ambiente in protesta

Anche oggi i lavoratori di Locride Ambiente, la società che si occupa della raccolta dei rifiuti nel Comune di Rosarno, hanno incrociato le braccia a causa dei ritardi nell’erogazione degli stipendi, ancora fermi al mese di settembre.

I dipendenti hanno manifestato stamane davanti alla Prefettura reggina per chiedere l’erogazione del mese di ottobre e la regolarità dei pagamenti rispetto alle scadenze previste dal contratto nazionale di lavoro della categoria. 

«Locride Ambiente, con una nota della scorsa settimana, ribadisce di trovarsi in una situazione di illiquidità generata dalla morosità reiterata di molti Comuni e questo non può certo farci piacere», dichiara Giuseppe Vercelli della Filcams Cgil di Gioia Tauro. «D’altro canto ci sono decine di lavoratori che con le proprie famiglie non riescono ad avere più una tranquillità economica. Lavoratori che alla fine sono coloro che ne pagano sempre le spese. Siamo molto preoccupati – conclude il sindacalista – Sono giunte anche le festività e non vorremmo che i lavoratori passassero un brutto Natale». 

Articoli correlati

top