mercoledì,Febbraio 28 2024

Taurianova, la Giunta incontra la delegazione di San Martino guidata dal parroco

Il palazzetto, il piccolo teatro, la rotatoria e un parco sempre più vicini Il sindaco Biasi propone la costituzione di un comitato di quartiere

Taurianova, la Giunta incontra la delegazione di San Martino guidata dal parroco

«Non solo opere pubbliche e interventi di manutenzione, ma anche nuove forme di partecipazione democratica, al centro dell’incontro che il sindaco Roy Biasi ha avuto con una folta delegazione di San Martino di Taurianova, guidata dal parroco don Pino De Raco. La riunione, seconda tappa della Campagna di Ascolto avviata per confrontarsi intorno alla continua riqualificazione delle frazioni e alle necessità di chi abita nelle contrade di campagna, ha offerto lo spunto per accelerare in quel disegno amministrativo – voluto dalla Giunta – che valorizza il decentramento e il coinvolgimento della cittadinanza». È quanto si legge nella nota dell’ufficio staff del Sindaco di Taurianova

«Proprio da qui è partito il sindaco che, ricordata la figura del compianto presidente del consiglio comunale Salvatore Siclari, che proveniva da San Martino, ha proposto di promuovere la formazione di un Comitato di quartiere, un organismo stabile aperto ai cittadini e che possa interfacciarsi ufficialmente e periodicamente con il Comune, ricevendo subito una risposta affermativa visto che la delegazione ha individuato nel parroco la figura adatta a varare la nuova iniziativa. Il futuro Comitato, per prima cosa, si concentrerà sulla scelta localizzativa che il sindaco ha chiesto, volendo l’Ente aprire – in un’area comunale – un parco che possa essere fruito sia dai piccoli che dagli anziani.   

Tutti gli interventi che nell’immediato il Comune realizzerà, in questa frazione che si prepara alla festa in onore del suo Patrono e che già per questa occasione conta sulla collaborazione del Comune, sono ispirati dall’obiettivo di una igienizzazione completa delle aree, dell’efficientamento degli interventi grazie ai nuovi mezzi meccanici acquistati dal Comune proprio per migliorare il decoro urbano, del completamento di nuovi marciapiedi e di quella pulizia periodica straordinaria che è tratto generale del metodo scelto in ogni frazione.

Il sindaco ha ricordato che è in corso l’intervento per l’abbellimento degli ingressi, a breve cominceranno infatti i lavori per costruire una rotatoria spartitraffico all’altezza dello stadio – opera quanto mai indispensabile per evitare gli incidenti stradali che si verificano di frequente – come pure sono in dirittura d’arrivo i lavori al palazzetto dello sport mentre proprio per lo stadio è stata ribadito l’imminente avvio delle indagini geostatiche che possono portare alla sua confermata apertura, proprio perché è intenzione dell’amministrazione rendere ancora più funzionale l’area della frazione a quello che è lo sviluppo urbanistico della città.

Sentite le segnalazioni giunte, è stato poi deciso di pianificare l’abbellimento delle piazze Principe Umberto I e Kennedy, l’allargamento del tratto di strada tra la futura rotatoria e il passaggio a livello, vero e proprio biglietto da visita per chi entra a San Martino, mentre il sindaco – recepita la proposta di realizzare un auditorium teatro per la socializzazione – ha disposto la preparazione di una manifestazione di interesse per valutare come trasformare a questo scopo la palestra dell’ex scuola, attualmente compresa nella Casa della partecipazione.

La delegazione, dopo aver ricevuto rassicurazioni sull’impegno già conosciuto per realizzare un nuovo cimitero – e sulla possibilità che l’ente collabori per l’acquisto di una nuova statua del Patrono – ha chiesto ragguagli sulla riapertura della caserma dei Carabinieri, sul miglioramento della raccolta dei rifiuti e dell’impianto di pubblica illuminazione.

Sul primo punto il sindaco ha garantito che si sta lavorando in stretto contatto con il Comando territoriale dell’Arma, da cui si attendono le specifiche progettuali rispetto ai futuri locali da utilizzare, viste le due opzioni che rimangono in campo, ovvero ottenere dal privato l’adeguamento della vecchia sede, oppure scegliere un trasferimento in nuovi spazi che il Comune ha già individuato e proposto.

Per quanto riguarda l’illuminazione, il sindaco ha ricordato le difficoltà dovute all’appalto ereditato, garantendo che l’impegno a fare in modo che il pronto intervento della ditta sia realmente tale e dichiarando la disponibilità dell’ente a verificare la fattibilità di un lavoro che ampli la rete comunale. Per ciò che attiene ai rifiuti, è stato chiesto ai cittadini di spingere ancora di più sulla raccolta differenziata – ricordando il vincolo che impedisce alla ditta di prelevare i sacchetti nelle proprietà private – rimarcando comunque che in vista del nuovo appalto che si sta preparando l’intenzione è di superare il porta a porta individuando delle aree in cui potenziare la raccolta comunitaria, attraverso anche l’installazione di compostiere condominiali.                     

All’incontro, oltre alla Giunta al completo e vari componenti della compagine amministrativa, hanno partecipato anche Pierluigi Melara, Domenico Licopoli, Vito e Domenico Startari, Carmelo Zappone».

Articoli correlati

top