mercoledì,Febbraio 28 2024

Calcio a 5, per la Polisportiva Futura sconfitta a testa alta in casa della capolista

Un'impresa sfiorata in condizioni ridotte che fa ben sperare per il cammino futuro

Calcio a 5, per la Polisportiva Futura sconfitta a testa alta in casa della capolista

Il Palascaloria è stato lo scenario della nuova uscita della Polisportiva Futura. Non basta una prova tutta grinta e coraggio, sopperendo alle assenze impattanti per firmare la riscossa contro la capolista del girone. Il campionato di Serie A2 Elite si sta dimostrando complesso e sfidante e servirà l’atteggiamento visto in terra pugliese per rialzarsi. Una prova orgogliosa, scattante e ruggente nonostante una lunghissima lista di acciacchi ed assenze.

Spirito giusto, cattiveria agonistica idem e grandi segnali per il proseguo del torneo. Le novità: La Futura ritrova il proprio Mister Fiorenza ma, deve fare a meno del Capitano Cividini,uscito malconcio dopo il turno infrasettimanale e del portiere Paolo Parisi fresco di operazione al menisco. Ritorna Pizetta e la fascia di capitano vola sul braccio di Humberto Honorio. Proprio loro due raggiungono Minnella, Falcone ed il portiere Iennarella nel quintetto. La capolista, invece, risponde con Zullo, Ronaldo Cabarcas, Moura, Murgo con Glielmi tra i pali. Pugliesi senza Barbieri.

La pressione alta del Manfredonia porta subito i suoi frutti. Dopo 119 secondi la sblocca Davide Moura dopo una rubata di Murgo. Un’irregolarità del Manfredonia concederà un calcio di punizione al limite dell’area a favore degli ospiti: Pizetta, di un soffio non riesce a realizzare. Poco dopo, palo del Capitano dei locali, Moura. Il venezuelano Ronaldo Cabarcas trova la rete su di una determinata rubata su Falcone per il 2-0 al minuto 13 e 18. Tutto finito? Non ditelo alla Futura che lotta e trova un gol in scivolata di Humberto Honorio(al diciottesimo) che tiene aperta la gara.

Ad inizio secondo tempo, Murgo sfiora il tre a uno per i locali. Sulla ripartenza Modafferi non trova il tempo per calciare a rete a tu per tu con la porta avversaria. Una traversa per Manfredonia, con la Futura che spinge prima di arrivare vicina al gol del pari e di subire il ritorno del Manfredonia. Il 3 a 1 lo realizza Darius Djelveh. Non finisce qui. I giallo-blu mostrano reazione e vitalità. La Futura tenta il powerplay(Modafferi aggiunto) ma perde, a 8 minuti e mezzo dal termine Humberto Honorio per infortunio. Tito a rete di Minnella e grande parata di Glielmi.

La Futura, grazie al Powerplay, con Pannuti aggiunto diventa padrona del rettangolo di gioco. Bel gol di Nicola Modafferi che tiene vive le speranze dei giallo-blu di Mister Fiorenza. Gli ospiti vanno vicinissimi al gol del pari con Minnella prima e con Modafferi, per due volte, trovando grandissime risponde dal portiere pugliese. A trenta seconda secondi dalla fine Pannuti calcia a portiere battuto e trova un salvataggio in extremis della retroguardia del Manfredonia. L’ultimo tiro di Pizetta si spegne in un contrasto.

Vince Manfredonia ma la Futura esce a testa altissima dal Palascaloria, è più viva che mai e proverà a riscattarsi venerdì prossimo in casa contro Cesena. Un’impresa sfiorata in condizioni ultra-ridotte che fa ben sperare per il cammino futuro.

top