domenica,Ottobre 17 2021

Motta San Giovanni, finanziati i progetti per la messa in sicurezza del territorio

L'annuncio del sindaco Giovanni Verduci: «Il Ministero ha soddisfatto le nostre richieste riconoscendo così l’ottimo lavoro che l’Amministrazione comunale»

Motta San Giovanni, finanziati i progetti per la messa in sicurezza del territorio

«Il Ministero dell’Interno ha assegnato al Comune di Motta San Giovanni le risorse finanziare necessarie per la progettazione di interventi di messa in sicurezza del territorio. Con queste somme ci doteremo finalmente di elaborati definitivi ed esecutivi contro il dissesto idrogeologico che, purtroppo, interessa tutto il comprensorio mottese».

A dichiararlo è il sindaco Giovanni Verduci che, insieme al vicesindaco e assessore con delega ai lavori pubblici Rocco Campolo, segue con molta attenzione tutti i possibili canali di finanziamento e, di concerto con l’ufficio tecnico, ha elaborato e segue un percorso a step che consente di valutare le situazioni di criticità, dotarsi delle necessarie progettazioni e, quindi, realizzare gli interventi necessari per garantire sicurezza e sviluppo.

«Con un finanziamento complessivo pari 260 mila euro – aggiunge il primo cittadino – capiremo come intervenire in zone sensibili del nostro territorio. Infatti, è prevista la redazione degli elaborati per mettere in sicurezza via Cuba a Serro Valanidi, un nuovo tratto del versante ad Allai oltre all’intervento già progettato, appaltato e prossimo alla realizzazione, e il centro abitato di Motta con particolare riferimento alle aree Leina, Gallaccio e Lacco. A Lazzaro i tecnici saranno chiamati a formulare proposte per contrastare il dissesto idrogeologico in località PaoliaSant’Ilario e il tratto di litorale tra i torrenti Saetta e San Vincenzo».

«Il Ministero dell’Interno – continua il sindaco – ha soddisfatto le nostre richieste riconoscendo così l’ottimo lavoro che l’Amministrazione comunale, insieme agli uffici, sta portando avanti da poco più di tre anni. Programmiamo per non dover solo rincorrere le emergenze e prestiamo molta attenzione in caso di criticità che necessitano di pronti interventi».

«Nonostante le oggettive difficoltà che interessano tutte le pubbliche amministrazioni – conclude Giovanni Verduci – conoscendo bene il territorio, animati da entusiasmo e realmente interessati alle esigenze della nostra comunità, siamo quotidianamente impegnati a trovare soluzioni e occasioni di sviluppo».         

Articoli correlati

top