mercoledì,Novembre 25 2020

È di Reggio l’uomo che ha accoltellato la ex sul Frecciarossa

Domenico Foti avrebbe aggredito la ex e un altro passeggero che ha cercato di difenderla. Per lui l’accusa è di tentato omicidio

È di Reggio l’uomo che  ha accoltellato la ex sul Frecciarossa

È originario di Reggio Calabria, Domenico Foti, l’uomo che ieri ha accoltellato due persone sul Frecciarossa 9309, diretto partito da Torino e diretto a Roma. Il fatto è accaduto intorno alle 10.30, tra le fermate di Reggio Emilia e di Bologna. Il 47enne reggino inserviente del treno, ha colpito con diverse coltellate la donna ed un passeggero, un 44enne originario di Parma, che aveva tentato di difenderla. L’uomo abitante ad Abbiategrasso dipendente dell’azienda “Dussmann Service” di Capriate San Gervasio, che effettua le pulizie a bordo dei Frecciarossa, è stato bloccato dalla polizia ferroviaria nella stazione sotterranea di Bologna, grazie anche alla collaborazione di alcuni viaggiatori ed arrestato con l’accusa di tentato omicidio.

Domenico Foti

I due feriti si trovano in ospedale; la donna, milanese di 41 anni, lavora per “Itinere”, ditta che svolge i servizi di ristorazione sui treni ad alta velocità, è ricoverata in prognosi riservata all’Ospedale Maggiore di Bologna per i colpi ricevuti al collo, al torace e alle gambe, ma non è in pericolo di vita.
Si scava adesso nel passato dei due per ricostruire l’accaduto: sembra si sia trattato di un alite tra ex degenerata quando l’uomo ha preso a pugni e poi colpito la ex con un coltello serramanico. Per l’uomo si attende l’udienza di convalida a Bologna, dove è avvenuto il fermo, e successivamente gli atti saranno trasferiti alla Procura modenese per competenza territoriale.