domenica,Ottobre 17 2021

La comunità del porto di Gioia Tauro piange Domenico Zito

Il 35enne morto a causa di un incidente avvenuto tra due bus è ancora tutto da chiarire. I lavoratori si fermano e chiedono sicurezza. Avviata indagine dell'Autorità portuale

La comunità del porto di Gioia Tauro piange Domenico Zito

Di Agostino Pantano – Non per un container che cade in maniera imprevista e neanche per un carrello che sbaglia manovra: nel porto di Gioia Tauro si può morire anche per il banale movimento, a marcia lenta, di un autobus. In una mattinata come tante, in quest’agosto torrido, quest’agghiacciante novità si è posta davanti alla vita di Domenico Zito, spezzandola.

Il meccanico 35 enne, vittima dei più inconsueti degli incidenti sul lavoro che possano capitare sui moli – da quello che i sindacalisti hanno raccontato – prima della tragedia sarebbe stato impegnato nella manutenzione di uno dei bus che si muovono sulla banchina, utilizzati dai portuali per andare e venire dal bordo nave.

Azioni ripetute da chi sa quanto tempo, quelle che il giovane svolgeva per una ditta esterna che lavora per il terminalista Mct, e che di colpo  – per cause che ancora sono in corso di accertamento – gli hanno procurato quella che sembrerebbe una morte per schiacciamento.

Sono ancora poche le notizie certe che trapelano da questo che rimane il porto più blindato d’Europa. L’area dell’incidente è inaccessibile per chi non è autorizzato, e le foto scattate dai colleghi ancora scossi sembrano documentare la dinamica di una collisione tra due bus, di cui uno forse in manovra mentre l’operaio stava lavorando.

Immediata la reazione dei sindacati.Oltre al cordoglio verso la famiglia del giovane lavoratore di Cittanova, anche l’immediata proclamazione di una serie di scioperi – per ogni turno – fino a mezzogiorno di domani, con l’obiettivo di paralizzare il porto.

Ad astenersi dalle prestazioni, infatti, sono anche gli operai addetti al trasbordo dei container, che del lavoro di Zito beneficiavano. Del cordoglio si è fatta interprete anche la presidente della Regione Jole Santelli, che ha espresso vicinanza alla famiglia.

Ad indagare sulle cause della morte la polizia, mentre una verifica del rispetto delle norme di sicurezza è stata annunciata anche dal commissario straordinario dell’autorità portuale, Andrea Agostinelli.   

Articoli correlati

top