lunedì,Giugno 24 2024

Gioia Tauro, una tavola rotonda e una messa per ricordare Giulia Cecchettin

L’ultimo eclatante caso di femminicidio ha indirizzato la riflessione col contributo el magistrato della Procura minorile di Reggio, Sebastiano Finocchiaro, e dello psichiatra Pasquale Zoccali

Gioia Tauro, una tavola rotonda e una messa per ricordare Giulia Cecchettin

Associazione Kairos e club Rotary di Gioia Tauro insieme per ricordare Giulia Cecchettin con una tavola rotonda e una messa. L’ultimo eclatante caso di femminicidio ha indirizzato la riflessione che, moderata da Antonio Castellano, ha registrato il contributo anche del magistrato della Procura minorile di Reggio Calabria, Sebastiano Finocchiaro, e lo psichiatra Pasquale Zoccali.

Il presidente del Rotary, Domenico Infantino, ha precisato «la volontà di informare l’opinione pubblica circa l’emergenza sociale legata alla violenza di genere e di studiare il fenomeno attraverso il contributo di figure qualificate». E se la presidente di Kairos, Milena Marvasi, ha spiegato «il bisogno anche di pregare per una ragazza che ha fatto questa fine atroce», è stato il complesso delle due iniziative – con l’intervento anche del sindaco Aldo Alessio e del presidente dell’ordine degli avvocati, Angelo Rossi – ha mobilitare le coscienze.

Con il titolo “L’Amore non uccide e non umilia”, infatti, il convegno ha registrato ottimi spunti con il giudice Finocchiaro che si è detto «convinto che non sia un problema di pene da inasprire, quanto piuttosto di prevenzione culturale da fare nelle famiglie e nelle scuole». Zoccali, infine, parlando proprio di questo caso ha escluso che a scatenare il gesto di Filippo Turetta contro la sua ex «sia stato un raptus, bensì un atteggiamento paranoico».    

Articoli correlati

top