martedì,Aprile 16 2024

Reggio, Fabio Ambrosio assolto dall’accusa di assenteismo

L'avvocato Enrico Chindamo: «Attenderemo le motivazioni della sentenza e valuteremo eventuali azioni per il ristoro dei patimenti subiti e per offrire un contributo alla causa»

Reggio, Fabio Ambrosio assolto dall’accusa di assenteismo

Il tribunale di Reggio Calabria (giudice Pio Me) ha assolto con formula ampia Fabio Ambrosio detto “Mosè”, difeso dall’avvocato Enrico Chindamo, accusato di assenteismo mentre si trovava in servizio, alle dipendenze della Sogas, presso lo scalo reggino. La poderosa attività d’indagine aveva avuto origine da diversi articoli della testata giornalistica il “Dibattito News“ e da una denuncia dell’avvocato Aurelio Chizzoniti, che avevano avuto molta eco in città.

Tuttavia, la meticolosa attività istruttoria dibattimentale ed i corposi elementi difensivi offerti hanno dimostrato l’infondatezza dell’editto accuratorio portando alla sentenza di assoluzione. Esprime soddisfazione il difensore: «abbiamo creduto fermamente sin dall’inizio alla versione del signor Ambrosio, che ha sempre atteso in questi anni con grande sofferenza, ma con altrettante compostezza e fiducia, il corso della giustizia».


Prosegue il legale: «duole però dover ancora una volta constatare che, nonostante i pallidi interventi legislativi, viviamo in un paese dove con eccessiva faciloneria si può operare la gogna mediatica nei confronti di una persona. Attenderemo le motivazioni della sentenza e valuteremo eventuali azioni non tanto per il ristoro dei patimenti subiti dal signor Ambrosio, quanto per offrire un piccolo contributo ad una battaglia di giustizia sociale dalla quale non ci vogliamo esimere».

Articoli correlati

top