giovedì,Agosto 11 2022

Locride romana, un percorso per valorizzare i siti di archeologia

Il progetto ideato dal Gal e dal Comune di Casignana a sostegno della candidatura del territorio a capitale della cultura 2025

Locride romana, un percorso per valorizzare i siti di archeologia

Valorizzare i siti di archeologia romana presenti in tutto il territorio della Locride a partire dal ricco patrimonio che esiste a Casignana con la sua Villa e dei Comuni di Gioiosa Jonica, Locri, Marina di Gioiosa e Portigliola. E’ stato questo l’intento dell’incontro di presentazione del progetto “Locride romana”, promosso dal Comune di Casignana, insieme al Gal Terre Locridee e a Officine delle Idee. Proprio nella sede del Gal è stato presentato il progetto che rientra nelle iniziative a sostegno della candidatura della Locride a Capitale italiana della Cultura 2025.

«Abbiamo ragionato bene sugli obiettivi: non un percorso solitario di un Comune soltanto, ma un percorso condiviso e partecipato del comprensorio dove ci sono testimonianze dell’epoca romana: Gioiosa Ionica Locri, Marina di Gioiosa Ionica, Portigliola, e quindi coinvolgere anche altri contesti della Locride che possano ampliare l’offerta tematica del progetto –  ha spiegato Franco Crinò – Creando un sistema di valorizzazione di tutto ciò che si possa mettere in campo in campo per la valorizzazione turistica, per esempio la presenza degli antichi palmenti».

Crinò, a margine del suo intervento, ha inoltre anticipato un altro progetto importante: la realizzazione di un’opera televisiva-cinematografica che racconterà il territorio, la cultura, il paesaggio rurale e i borghi ricordando i fatti di Casignana dei quali il 2022 ricorre il centenario.

Il presidente del Gal Terre Locridee Francesco Macrì ha sottolineato il valore dell’iniziativa per quanto riguarda «la capacità programmatica e di costruzione che le amministrazioni locali stanno mettendo in atto per offrire nuovo sviluppo economico e sociale alle proprie comunità in un’ottica di grande maturità, lungimiranza e visione. Un progetto – ha concluso – che rappresenta un pezzo importante del percorso di costruzione della candidatura della Locride a Capitale della Cultura 2025».

Articoli correlati

top