martedì,Agosto 9 2022

Reggio, il premio “Hojjat Adeli Award” a 3 docenti della Mediterranea

Per l’importante contributo fornito all’avanzamento delle tecniche di Intelligenza artificiale per i sistemi di interfacciamento cervello-macchina

Reggio, il premio “Hojjat Adeli Award” a 3 docenti della Mediterranea

Tre docenti del dipartimento Diceam dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, Cosimo Ieracitano, Nadia MammoneFrancesco Carlo Morabito, sono stati insigniti del prestigioso premio internazionale “Hojjat Adeli Award for Outstanding Contributions in Neural Systems” (edizione 2022), in virtù dell’importante contributo fornito all’avanzamento delle tecniche di Intelligenza artificiale per i sistemi di interfacciamento cervello-macchina (Brain-Computer Interface).

I risultati conseguiti sono stati pubblicati nell’articolo scientifico “A hybrid-domain deep learning-based BCI for discriminating hand motion planning from EEG sources” edito nel 2021 dall’International Journal of Neural Systems (IF 6.4), una tra le più prestigiose riviste scientifiche internazionali nel campo dei sistemi neurali, in particolare decima su 133 a livello mondiale in ambito “Computer Science”.

Il premio, istituito dalla World Scientific nel 2010, viene annualmente conferito alle ricerche scientifiche più innovative pubblicate nell’anno precedente. Per la prima volta assegnato a scienziati italiani, tra i vincitori delle edizioni passate figurano ricercatori di Università illustri quali MIT Boston (USA), Stanford University (USA), ETH Zurich (Switzerland)University of Cambridge (USA), University of Oxfort (UK) e la Columbia University (USA).

Il premio è assegnato dal comitato editoriale della rivista, che include scienziati di prestigio mondiale, quali Stephen Grossberg, Shun-Ichi Amari, Bernard Widrow, Terry Sejnowski, Witold Pedrycz, Janusz Kacprzyk, oltre al fondatore della rivista e del premio Hojjat H. Adeli. L’attribuzione dell’ “Hojjat Adeli Award for Outstanding Contributions in Neural Systems” costituisce una brillante conferma che le ricerche scientifiche condotte presso i Laboratori NeuroLab ed AI_Lab del Dipartimento Diceam della Università Mediterranea siano riconosciute ai più alti livelli nel panorama internazionale della ricerca. Il premio è anche un elemento di valutazione considerato dall’Agenzia Nazionale di Valutazione della Ricerca (ANVUR) e dal MUR ai fini dell’attribuzione della percentuale di FFO per la ricerca.

Il rettore prof. Feliciantonio Costabile ha rivolto ai docenti premiati, le più sentite congratulazioni e l’augurio di continuare a dare il proprio significativo apporto alla comunità scientifica internazionale ed al riconoscimento dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria.

top