Ponte sullo Stretto, De Micheli: «Con risorse Ue sì ad una fase di studio»

Il ministro delle Infrastrutture e Trasporti: «Prima bisogna valutare l’impatto ambientale di quest’opera avviando una discussione dentro la maggioranza e con i territori»
Il ministro delle Infrastrutture e Trasporti: «Prima bisogna valutare l’impatto ambientale di quest’opera avviando una discussione dentro la maggioranza e con i territori»
Il ministro Paola De Micheli durante la visita in Calabria

Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, intervenuta a Radio Anch’io, su Rai Radio1 ha parlato della questione del Ponte sullo Stretto di Messina: «Credo – ha affermato – che prima ci debba essere una discussione dentro la maggioranza e una discussione con i territori sulla valutazione dell’impatto di quest’opera. E poi, con l’arrivo delle risorse del Recovery Fund secondo me possiamo immaginare una fase di studi e di progettazione».

«Ovviamente – ha proseguito De Micheli – il Ponte è un’opera che se dovesse essere fatta, andrebbe fatta nel mare e quindi dobbiamo avere, anche in coerenza con le ragioni per le quali è nato questo Governo, e quindi la transizione ecologica e la sostenibilità ambientale, un occhio molto attento a un’opera che non può essere impattante sul mare».