sabato,Novembre 28 2020

Villa San Giovanni, Unione consumatori: «Istituire subito il tavolo di lavoro»

Per l'Unione: «La pandemia non ha fatto altro che appesantire la condizione economica di disagio in cui versano tante famiglie e imprese della città»

Villa San Giovanni, Unione consumatori: «Istituire subito il tavolo di lavoro»

L’Unione Nazionale consumatori di Villa San Giovanni dice “Ora basta !” e dichiara che occorre attivare immediatamente il Tavolo di lavoro istituito  con decreto numero 35 del novembre 2019 dal Sindaco Giovanni Siclari, per la Tutela dei Diritti dei Cittadini.

«La grave crisi dovuta all’emergenza da covid 19, non ha fatto altro che appesantire la condizione economica di disagio in cui versano tante famiglie e imprese della città. In tale direzione non si comprendono assolutamente alcune decisioni prese Comune e dalla società concessionaria della riscossione dei tributi Sogert, quali ad esempio: l’invio di avvisi di accertamento, come IMU, TASI, TARES, Servizio Idrico.

Quanto sopra si somma  con la questione relativa alla chiusura al pubblico, a causa dell’emergenza da coronavirus, sia degli uffici comunali che della Sogert , che rende ancora più evidente e marcato  il disagio di parecchi cittadini – contribuenti. Occorre, ragionevolezza e valutare con estrema attenzione la possibilità di evitare  ulteriori disagi ai cittadini villesi e ciò è possibile solo attraverso misure serie e idonee da mettere in campo senza indugio per andare incontro alle famiglie ed alle imprese, come ad esempio ,la sospensione immediata dell’attività di riscossione.

Appare necessario evidenziare, come in più di una occasione, il nostro grido di dolore è rimasto inascoltato, ecco perché adesso urliamo “ORA BASTA!”. Gradiremmo, un serio confronto con gli uffici e gli amministratori della nostra città, attivando da subito il Tavolo di Lavoro permanente per la Tutela dei Diritti dei Cittadini Consumatori, per la verifica del funzionamento del servizi, con il fine di valutare le osservazioni, le proposte e le segnalazioni provenienti da cittadini-utenti e consumatori.

Il tavolo di lavoro risulta composto dal Responsabile cittadino dell’ Unione Nazionale Consumatori, e dai Responsabili dei diversi Settori comunali, Affari Generali Politiche Sociali e Istruzione,  Avvocatura Civica, Tecnico Urbanistico e dal Comandante del Corpo di Polizia Locale.

Inoltre, è bene ricordare che Il “Tavolo” potrà essere integrato di volta in volta anche dai responsabili di Servizio della struttura comunale a seconda dell’argomento in discussione, e che  ai lavori partecipano il Sindaco f.f.., e l’Assessore competente. La partecipazione al “Tavolo di Lavoro”, è assolutamente gratuita e non prevede alcuna indennità o gettone di presenza o rimborso spese a favore dei componenti o di altri soggetti invitati. La “mission” è  esclusivamente quella di tutelare i diritti dei consumatori e degli utenti dei servizi pubblici locali e garantire  qualità, universalità ed economicità dei servizi e delle prestazioni del Comune di Villa San Giovanni a tutti i cittadini, con un attenzione particolare alle fasce deboli.

Il nostro impegno e la nostra passione, grazie alle numerose attività messe in campo per sostenere  cittadini, consumatori  e imprese, prosegue speditamente e senza sosta, lo abbiamo dimostrato fattivamente anche con l’istituzione dello “Sportello del Cittadino”, sia  durante precedente periodo di emergenza che nell’attuale momento critico che stiamo attraversando.

Per tali ragioni rinnoviamo energicamente il nostro appello all’Amministrazione comunale di Villa San Giovanni, al fine di realizzare concretamente un importante e valido strumento di impegno nella direzione di offrire ai cittadini una migliore qualità dei servizi in città e maggiore attenzione sulla delicata questione dei riscossione dei tributi comunali».