sabato,Febbraio 27 2021

Un calabrese a capo della Cisl? Luigi Sbarra verso la nomina a segretario nazionale

La sua elezione sarà ratificata nel prossimo congresso sindacale in programma a marzo

Un calabrese a capo della Cisl? Luigi Sbarra verso la nomina a segretario nazionale

Dopo Pierpaolo Bombardieri a capo della Uil, un altro calabrese va verso la guida di uno dei tre sindacati italiani più importanti. Si tratta di Luigi Sbarra, originario di Pazzano, piccolo comune della Vallata dello Stilaro, attualmente segretario aggiunto della Cisl nazionale e dipendente Anas. L’investitura è arrivata direttamente da Annamaria Furlan, che a marzo lascerà il timone Cisl per consentire il ricambio nel gruppo dirigente.

Sbarra ha iniziato la sua esperienza nel sindacato a Locri, nella federazione dei braccianti agricoli, prima di guidare la Cisl della Locride nella seconda metà degli anni ’90. Nel 2000 arriva al vertice della Cisl Calabria, ruolo che ricopre fino al dicembre 2009, quando è chiamato a Roma per far parte della segreteria confederale nazionale. La sua elezione sarà ratificata nel prossimo congresso sindacale in programma a marzo.