lunedì,Gennaio 17 2022

Coronavirus Reggio, l’aumento dei contagi rallenta la corsa ai saldi

Maltempo e conseguenze dell’epidemia non hanno fatto registrare quel boom di vendite che si aspettavano i commercianti nella città dello Stretto

Coronavirus Reggio, l’aumento dei contagi rallenta la corsa ai saldi

Freddo e covid rallentano la corsa agli acquisti coi saldi nella città dello Stretto. Dopo lo shopping natalizio, i saldi rappresentano per i consumatori la possibilità di accaparrarsi quei capi attuali e di qualità, che magari si scrutavano da mesi dietro le vetrine, approfittando degli sconti. Per i titolari degli esercizi commerciali,  quest’anno più che mai, rinunciando a parti del profitto delle vendite, potranno ritrovare in parte la liquidità indispensabile dopo il lungo periodo di crisi, non ancora terminato.

E ad una settimana dall’inizio dei saldi, gli acquisti a prezzi ribassati non hanno fatto registrare quel boom che si attendeva nella città dello Stretto. A frenare le uscite dei reggini le condizioni metereologiche e l’aumento dei contagi.

Guarda comunque al futuro con ottimismo Lorenzo Labate che, oltre ad essere titolare di un esercizio commerciale, è il presidente di Confcommercio Reggio Calabria: «Non bisogna dimenticare che i problemi di ordine nazionale, il caro energia, ad esempio poi si riflette sulla economia locale. Bisogna anche essere realisti: dopo 2 anni di pandemia (e di problemi legati alla gestione di questo fenomeno) le piccole e medie imprese ne hanno risentito parecchio e ci si aspettava una partenza in grande stile».

Come spiega un commerciante, Pasquale Porcino: «Gli acquisti stanno andando a rilento rispetto allo scorso anno, se si considera che eravamo chiusi parzialmente. Il flusso di gente e è limitato poiché i contagi sono aumentati».

Secondo un altro commerciante invece, Diego Libri puntualizza che: «Con i saldi tutto l’anno, a partire dal black Friday, le persone sono meno incentivate ad attendere gli sconti». Il tempo per riprovarci ancora c’è, sperando in un miglioramento delle contingenze legate alla pandemia.

top